Concretizzate le risorse temporanee necessarie nel settore dell’asilo

Berna. Nel 2015 la Svizzera ha registrato un numero elevato di domande d’asilo. Per evitare l’aumento dei casi pendenti, già lo scorso settembre il Consiglio federale aveva autorizzato ulteriori risorse per il settore dell’asilo. Inoltre, nell’ambito deIla valutazione della situazione politico finanziaria, a febbraio il Consiglio federale aveva preso atto del fabbisogno supplementare nel settore dell’asilo. Mercoledì ha ora approvato la pianificazione concreta, autorizzando posti a tempo determinato.

Nel secondo semestre del 2015 le domande d’asilo sono aumentate in modo significativo in tutta l’Europa. In questo periodo anche la Svizzera ha registrato un marcato aumento delle domande, che ha raggiunto quota 5700 a novembre. Da allora il numero delle domande d’asilo è progressivamente diminuito, ma è tuttora difficile prevedere l’evoluzione della situazione nelle regioni di crisi e sulle rotte migratorie. La Confederazione deve presumere che nel 2016 non saranno presentate meno domande d’asilo rispetto al 2015 (circa 40 000).

Per trattare le domande e svolgere i compiti crescenti nel settore dell’asilo sono necessarie notevoli risorse di personale. Il maggiore fabbisogno può tuttavia essere soddisfatto con provvedimenti a tempo determinato. Già in febbraio, nell’ambito della valutazione della situazione politico finanziaria 2017 2020, il Consiglio federale aveva preso atto delle maggiori risorse necessarie nel settore dell’asilo. Mercoledì ha ora determinato il fabbisogno concreto, su riserva dell’aggiustamento del preventivo 2017.

Per evitare l’aumento dei casi pendenti, il Consiglio federale intende prorogare fino alla fine del 2019 gli 82 posti a tempo determinato nel settore dell’asilo presso la Segreteria di Stato della migrazione (SEM). Per il 2017 e il 2018 ha inoltre approvato rispettivamente 62,5 e 50,5 nuovi posti a tempo determinato.

Risparmi a medio termine grazie a procedure d’asilo più veloci

La modifica della legge sull’asilo, in votazione il 5 giugno 2016, permetterà di velocizzare notevolmente le procedure d’asilo. Grazie alla velocizzazione si potranno registrare risparmi sostanziali a medio e lungo termine.

Ultima modifica 18.05.2016

Inizio pagina

Contatto

Segreteria di Stato della migrazione
Martin Reichlin
Quellenweg 6
CH-3003 Berna-Wabern
M +41 58 465 93 50
Mobile2 +41 58 465 78 44
Mobile3 +41 79 227 85 08
info@sem.admin.ch

Stampare contatto

https://www.sem.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2016/2016-05-180.html