Adeguamento dell’ordinanza sull’introduzione della libera circolazione delle persone

Berna. L’entrata in vigore del Protocollo III concernente l’estensione dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALC) alla Croazia, prevista per il 1° gennaio 2017, richiede l’adeguamento dell’ordinanza sull’introduzione della libera circolazione delle persone (OLCP). Nella seduta del 21 dicembre 2016 il Consiglio federale ha deciso la corrispondente revisione dell’ordinanza.

Il 16 dicembre 2016 il Consiglio federale ha autorizzato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), in collaborazione con il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), a confermare all’Unione europea (UE) la ratifica del Protocollo III concernente l’estensione dell’ALC, il quale entrerà quindi in vigore il 1° gennaio 2017.

Nella seduta del 21 dicembre 2016, il Consiglio federale ha deciso gli adeguamenti dell’ordinanza sull’introduzione della libera circolazione delle persone (OLCP), necessari ai fini dell’applicazione del disciplinamento transitorio relativo all’esercizio di un’attività lucrativa, alla prestazione transfrontaliera di servizi e ai contingenti crescenti di anno in anno, previsto dal Protocollo III per la Croazia.

La disposizione transitoria, che corrisponde in sostanza al disciplinamento già applicato ai nuovi membri dell’UE quali la Bulgaria e la Romania, prevede un’apertura graduale del mercato del lavoro nazionale per i cittadini croati e la possibilità per la Svizzera di limitare l’immigrazione di lavoratori croati per un massimo di dieci anni.

Documentazione

Ultima modifica 21.12.2016

Inizio pagina

Contatto

Informazione e comunicazione SEM
Quellenweg 6
CH-3003 Berna-Wabern
T +41 58 465 78 44
F +41 58 465 97 56
Mobile2 +41 58 465 93 50

Stampare contatto

https://www.rayonverbot.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2016/2016-12-210.html