Legge sugli stranieri (LStr)

Votazione 24.09.2006
Il popolo svizzero e tutti i Cantoni hanno approvatola nuova legge sugli stranieri e la legge sull'asilo riveduta con circa il68% di sì. Il sovrano ha pertanto accolto le proposte del Consigliofederale e del Parlamento volte a mantenere la tradizione umanitariadella Svizzera e a lottare con determinazione contro gli abusi neisettori degli stranieri e dell'asilo.

La nuova legge sugli stranieri entra in vigore il 1° gennaio 2008.

Di che si tratta?
La nuova legge federale sugli stranieri sostituirà l’attuale legge federale del 1931 concernente la dimora e il domicilio degli stranieri. Essa disciplina segnatamente l’ammissione e la dimora dei cittadini di Stati non membri dell’ UE/AELS, che non rientrano nel settore dell’asilo. Per la prima volta saranno ancorati nella legge in maniera completa anche i principi e gli obiettivi dell’integrazione degli stranieri.
La nuova legge sugli stranieri limita alla manodopera particolarmente qualificata l'ammissione sul mercato del lavoro di cittadini di Stati non membri dell'UE o dell'AELS. Ciò consente all'economia svizzera di ottenere il personale di cui abbisogna – proveniente in prima linea dallo spazio UE/AELS. Limitando ai soli specialisti l'ammissione di manodopera proveniente dal resto del mondo s'intende contenere la disoccupazione e l'onere per gli enti sociali. Grazie alla legge, i responsabili dispongono dei provvedimenti necessari per migliorare l'integrazione degli stranieri. Gli abusi – segnatamente l'attività di passatori, i matrimoni di compiacenza e i soggiorni illegali – possono così essere meglio combattuti.


Il disegno di legge contiene tre elementi centrali:

  • Sistema d’ammissione: dal 2002 è in vigore l’Accordo sulla libera circolazione delle persone con l’UE (con periodi transitori fino al 2014). Per tutti gli Stati non membri dell’UE sono invece applicabili delle limitazioni.
  • Integrazione: la situazione degli stranieri residenti legalmente e durevolmente in Svizzera sarà migliorata. Saranno aboliti gli ostacoli al ricongiungimento familiare e rafforzati gli sforzi integrativi.
  • Salvaguardia dell’ordine pubblico: in avvenire saranno maggiormente puniti la criminalità e gli abusi in materia di diritto degli stranieri. Sono ad esempio previsti provvedimenti speciali contro l’attività dei passatori, il lavoro nero e i matrimoni di compiacenza.

Documentazione relativa alla consultazione concernante la legge sugli stranieri

Messaggio et progetto di Consiglio federale


vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 31.12.2007