Protocollo III sull’estensione dell’Accordo del 21 giugno 1999 sulla libera circolazione delle persone (ALC) alla Croazia

Di che cosa si tratta?

Il 1° luglio 2013 la Croazia è entrata a far parte dell’Unione europea (UE). Per ogni allargamento dell’UE, occorre dapprima adeguare l’ALC tra la Svizzera e l’UE (protocollo aggiuntivo). L’estensione della libera circolazione delle persone alla Croazia è stata negoziata in un nuovo Protocollo III. Il Protocollo III prevede il passaggio alla libera circolazione completa delle persone con la Croazia dopo un periodo transitorio della durata di dieci anni.

L’approvazione del Protocollo richiede alcuni adeguamenti legislativi ed è sottoposta a referendum facoltativo, per cui si è resa necessaria una consultazione (art. 147 Cost. e art. 3 cpv. 1 lett. c della legge federale del 18 marzo 2005 sulla consultazione LCo, RS 172.061). La consultazione è terminata il 28 novembre 2013.

Il 4 marzo 2016, il Consiglio federale ha adottato il messaggio concernente l’estensione dell’ALC alla Croazia. Lo stesso giorno, il relativo Protocollo III è stato firmato e sottoposto al Parlamento per approvazione. La ratifica, ossia l’entrata in vigore giuridicamente vincolante, avverrà nel momento in cui si sarà trovata una soluzione compatibile con l’ALC.

Il 17 giugno 2016 il Parlamento ha approvato il Protocollo sulla Croazia (FF 2016 4443) e autorizzato il Consiglio federale a ratificarlo quando si fosse trovata con l’UE una normativa sulla regolamentazione dell’immigrazione compatibile con l’ordinamento giuridico svizzero. Dopo che il Parlamento ha adottato la legge attuativa dell’articolo 121a della Costituzione (Cost.) il 16 dicembre 2016, è stato possibile procedere alla ratifica del Protocollo III adempiuta. Il Protocollo III è entrato in vigore il 1° gennaio 2017.

Cos’è stato fatto finora?

  • 1° giugno 2002: l’ALC entra in vigore (nel quadro dei Bilaterali I).
  • 25 settembre 2005: votazione sul Protocollo I (estensione dell’ALC ai 10 nuovi Stati membri dell’UE).
  • 1° aprile 2006: il Protocollo I entra in vigore.
  • 8 febbraio 2009: votazione sul rinnovo dell’ALC e sul Protocollo II (estensione dell’ALC a Bulgaria e Romania).
  • 1° giugno 2009: il Protocollo II entra in vigore.
  • 8 marzo 2013: il Consiglio federale adotta il mandato negoziale per estendere l’Accordo del 21 giugno 1999 sulla libera circolazione delle persone (ALC) alla Croazia (comunicato).
  • 28 agosto 2013: il Consiglio federale pone in consultazione i risultati dei negoziati (comunicato).
  • 4 marzo 2016: il Consiglio federale firma il Protocollo III e adotta il messaggio sull’estensione dell’ALC alla Croazia (comunicato).
  • 16 dicembre 2016: La Svizzera ratifica il protocollo sulla Croazia (comunicato)
  • 21 dicembre 2016: Adeguamento dell’ordinanza sull’introduzione della libera circolazione delle persone (comunicato)

Documentazione

    

Info complementari

Link

Per ulteriori informazioni concernenti l’attuazione delle nuove disposizioni costituzionali sull’immigrazione (articolo 121a Cost.) si rinvia al sito web della Segreteria di Stato della migrazione SEM:

Per ulteriori informazioni sullo sviluppo della libera circolazione delle persone si rimanda al sito Internet della Direzione degli affari europei DAE:

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 21.12.2016