Partecipazione al Fondo per le frontiere esterne (Sviluppo dell’acquis di Schengen)

Decreto federale che approva gli scambi di note tra la Svizzera e la CE concernenti il recepimento delle basi legali relative al Fondo per le frontiere esterne e dell’Accordo relativo alla partecipazione della Svizzera al Fondo per le frontiere esterne

Il Fondo per le frontiere esterne è un fondo di solidarietà che permette di sostenere finanziariamente in particolare gli Stati membri che devono assumersi oneri rilevanti per i controlli alle frontiere esterne dello spazio Schengen, a causa dell’estensione delle loro frontiere terrestri e marittime. Il Fondo si propone di assicurare controlli efficaci e quindi di migliorare la protezione delle frontiere esterne e di contenere le entrate illegali. Per il Fondo per le frontiere esterne è stato fissato un importo globale pari a 1820 milioni di euro per il periodo dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2013. Per la Svizzera tale contributo ammonta in media a 15 milioni di franchi all’anno. In compenso essa può finanziare, tramite il Fondo, progetti per 3-5 milioni di franchi all’anno.

La procedura di consultazione si è svolta dall’11 settembre all’11 dicembre 2009.
 

Documentazione concernente la procedura di consultazione

Lettere accompagnatorie ai partecipanti

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 11.12.2009