Attuazione dell’iniziativa popolare "Contro l’immigrazione di massa"

Di che cosa si tratta?

L’iniziativa "Contro l’immigrazione di massa" chiede un cambiamento paradigmatico della politica svizzera d’immigrazione attraverso un’ampia regolamentazione. La soluzione proposta, in particolare, non è compatibile né con l’Accordo sulla libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l’Unione europea (UE) né con la relativa Convenzione dell’Associazione europea di libero scambio (AELS). Pertanto l’accettazione dell’iniziativa rimette in questione i rapporti bilaterali instaurati con successo dal nostro Paese nei confronti dei Paesi partner europei e danneggia l’economia svizzera. Essa comporta inoltre un onere aggiuntivo burocratico. Il Consiglio federale respinge l’iniziativa.

Cos’è stato fatto finora?

  • Il 14 febbraio 2012 il comitato d’iniziativa ha depositato in Cancelleria federale l'iniziativa popolare "Contro l’immigrazione di massa" munita di 135 557 firme valide. 
  • Il 4 luglio 2012 il Consiglio federale ha emanato la decisione di principio con cui raccomanda di respingere l'iniziativa senza controprogetto (comunicato stampa).
  • Il 7 dicembre 2012 il Consiglio federale ha adottato il messaggio concernente l’iniziativa popolare (comunicato stampa).

Documentazione

 

Info complementari

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 07.12.2012