Sostituzione della carta di soggiorno cartacea con quella in formato carta di credito

Modifica dell’ordinanza sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa (OASA)

Di che cosa si tratta?

Il presente progetto intende sostituire le attuali carte di soggiorno in forma cartacea con un documento moderno in formato carta di credito. Il progetto riguarda le seguenti categorie di stranieri: i frontalieri, a prescindere dalla loro nazionalità (permesso G), i familiari di membri del corpo diplomatico che svolgono un’attività lucrativa (permesso Ci), i richiedenti l’asilo attribuiti a un Cantone (N), le persone ammesse provvisoriamente (F) e i cittadini dell’UE/AELS titolari di un permesso di soggiorno di breve durata (L), di un permesso di dimora (B) o di un permesso di domicilio (C).

Dopo aver consultato i Cantoni nel novembre 2016, si è optato per un documento in formato carta di credito con dati biometrici integrati (fotografia e firma) e privo di microchip, che adempie i requisiti attuali relativi alla sicurezza e alla lotta contro le falsificazioni.

Il nuovo documento sarà introdotto gradualmente in tutta la Svizzera tra il 1° novembre 2019 e, presumibilmente, il 1° luglio 2021. A partire dal 1° luglio 2021, al momento del primo rilascio o del rinnovo, potranno essere rilasciati soltanto documenti in formato carta di credito.

La procedura di consultazione sugli adeguamenti di ordinanza si è svolta dal 14 dicembre 2018 al 1° aprile 2019. Il progetto è stato accolto dalla maggioranza dei partecipanti.

Sono adeguate le seguenti ordinanze:

  • l’ordinanza sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa (OASA);
  • l’ordinanza sugli emolumenti LStr (OEmol-LStrI)
  • ordinanza 1 sull’asilo (OAsi 1)
  • ordinanza sull’introduzione della libera circolazione delle persone (OLCP)

Gli adeguamenti delle ordinanze entrano in vigore il 1° novembre 2019.

Cos’è stato fatto finora?

  • Consultazione preliminare dei Cantoni: novembre 2016 e giugno 2018 (frontalieri).
    Inoltre, mediante i rappresentanti dell’Associazione dei servizi cantonali di migrazione e dell’Associazione degli uffici cantonali dei passaporti, i Cantoni sono stati coinvolti nel comitato responsabile del progetto.
  • Il 14 dicembre 2018 il Consiglio federale ha posto in consultazione il progetto di modifica delle ordinanze (comunicato stampa).
  • Il 20 settembre 2019 il Consiglio federale ha adottato gli adeguamenti di ordinanza e ha fissato la loro entrata in vigore al 1° novembre 2019 (comunicato stampa).

Consultazione

Procedura di consultazione

dal 14 dicembre 2018 al 1° aprile 2018

Lettere d’accompagnamento

Risultati

Risultati della consultazione

Documenti adottati

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 20.09.2019