Nuovi contingenti per cittadini di Stati non membri dell'UE/AELS

Comunicati, SEM, 30.10.2002. (Comunicato IMES)

Berna. Il Consiglio federale ha fissato oggi i contingenti massimi per la manodopera straniera proveniente da Stati non membri dell'UE/AELS. Essi sono valevoli per un intero anno di contingente, dal 1° novembre 2002 al 31 ottobre 2003.

Dall'entrata in vigore dell'Accordo sulla libera circolazione delle persone, il 1° giugno 2002, esistono contingenti separati per l'ammissione di manodopera proveniente da Stati dell'UE/AELS e da Stati terzi. I contingenti massimi per i lavoratori dell'UE/AELS sono fissati nell'Accordo sulla libera circolazione, mentre il Consiglio federale continua a fissare i contingenti per lavoratori di Stati terzi nel contesto della regolamentazione annuale in materia di stranieri.

Quest’anno il Consiglio federale ha liberato 4'000 unità di contingente per permessi annuali iniziali e 5'000 per permessi di breve durata. La metà di tali contingenti è ripartita tra i Cantoni in base alla scala di ripartizione applicata sinora. L'altra metà è a disposizione dell’Ufficio federale degli stranieri che se ne serve tenendo conto dei bisogni dei Cantoni e dell'interesse economico generale.

Domanda di unità di contingente registrata sinora

Negli scorsi mesi vi è stata una forte domanda di permessi annuali; attualmente l’esaurimento dei contingenti per i permessi di breve durata è poco più inferiore; la situazione potrebbe tuttavia mutare con l'inizio della stagione invernale.

Riserva nel liberare i contingenti

Il Consiglio federale aveva fatto prova, a suo tempo, di una certa riserva nel liberare i suddetti contingenti in vista dell'Accordo sulla libera circolazione delle persone. Data l'evoluzione del mercato del lavoro è tuttora indicato attenersi a questo principio.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 30.10.2002

Contatto

Contatto / informazioni

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto