Accordo di riammissione tra la Svizzera e la Polonia

Parole chiave: Rimpatrio

Comunicati, DFGP, 19.09.2005

Berna-Wabern, 19.09.2005. L’accordo di riammissione tra la Polonia e la Svizzera è stato firmato il 19 settembre 2005 a Varsavia dal ministro dell’interno supplente polacco, Pawel Dakowski, e dall’Ambasciatore svizzero, André von Graffenried. L’accordo disciplina la riammissione dei propri cittadini e di cittadini di Stati terzi, nonché il transito attraverso gli Stati contraenti.

L’accordo di riammissione firmato prevede la riammissione senza formalità dei propri cittadini. I cittadini di Stati terzi e gli apolidi sono riammessi senza formalità se è comprovato che, in precedenza, hanno soggiornato in uno Stato contraente o vi sono transitati. L’accordo disciplina inoltre il transito attraverso gli Stati contraenti nei casi di riammissione di persone senza dimora autorizzata. Il contenuto dell'accordo è conforme allo standard dell’Unione europea (UE).

Con l'allargamento ad est dell’UE, avvenuto il 1°maggio 2004, e l’eventuale estensione dell’accordo di libera circolazione ai nuovi Stati membri dell’UE, la Svizzera mira a intavolare negoziati approfonditi con gli Stati con i quali non ha ancora concluso un accordo di riammissione. La Polonia era uno di questi Paesi. Il presente accordo completa gli strumenti di cui la Svizzera disponeva sinora nel settore della lotta alla migrazione illegale.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 19.09.2005

Contatto

Contatto / informazioni

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto