Firmato l'accordo di riammissione tra la Svizzera e la Grecia

Comunicati, DFGP, 28.08.2006

Berna. La Svizzera ha firmato, in data odierna, un accordo di riammissione con la Grecia. L'accordo regola la riammissione di cittadini di entrambi gli Stati, di Stati terzi, di apolidi nonché il transito.

Il consigliere federale Christoph Blocher, capo del DFGP, e Vyron Polydoras, ministro per l'ordine pubblico della Repubblica Ellenica hanno firmato, oggi, un accordo di riammissione il cui campo d'applicazione si estende anche al Principato del Liechtenstein.

L'accordo contiene un obbligo di riammissione reciproco, esauriente e senza formalità per i propri cittadini; esso stabilisce inoltre a quali condizioni ogni Stato contraente deve riammettere i cittadini di Stati terzi e gli apolidi. Elenca anche i cittadini di Stati terzi e gli apolidi per i quali non vale l'obbligo di riammissione. Parallelamente alla procedura di riammissione è disciplinata anche la questione del transito attraverso il territorio di uno Stato contraente nonché la scorta a persone in situazione irregolare.

L'accordo corrisponde agli accordi di riammissione che la Svizzera ha già concluso con altri Stati, completando così i mezzi a disposizione del nostro Paese per lottare la migrazione irregolare. Finora la Svizzera ha firmato 38 accordi del genere con complessivamente 41 Stati. L'elenco degli accordi può essere consultato in internet.

L'accordo di riammissione entra in vigore 30 giorno dopo ricezione dell'ultima notifica.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 28.08.2006

Contatto

Contatto / informazioni

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto