«Iniziativa espulsione»: la linea del Consiglio federale

Parole chiave: Delinquenza | Rimpatrio

Comunicati, DFGP, 15.10.2008

Berna. Nella sua seduta odierna il Consiglio federale ha preso atto dell'ulteriore modo di procedere del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) per quanto concerne l'iniziativa popolare «per l'espulsione degli stranieri che commettono reati (Iniziativa espulsione)».

Secondo il documento interlocutorio del DFGP, l'iniziativa popolare «per l'espulsione degli stranieri che commettono reati» non viola il diritto internazionale cogente. L'approvazione dell'iniziativa provocherebbe tuttavia importanti conflitti con il diritto internazionale non cogente nonché con la Costituzione federale. S’intende pertanto raccomandare al Parlamento di respingere l’iniziativa popolare, proponendo un controprogetto indiretto.

Il controprogetto indiretto prevede un adeguamento della legge sugli stranieri vigente. Esso riprende la richiesta degli autori dell'iniziativa senza tuttavia contraddire il diritto internazionale o i diritti fondamentali sanciti nella Costituzione federale. Il controprogetto indiretto intende in particolare uniformare la prassi dei Cantoni e precisare i motivi di revoca dei permessi rilasciati nell’ambito del diritto in materia di stranieri.

La procedura di consultazione concernente il controprogetto indiretto à prevista per l'inizio del 2009. Il messaggio relativo all'iniziativa «per l'espulsione degli stranieri che commettono reati» e al controprogetto indiretto dovrà essere presentato al Parlamento entro il mese d'agosto 2009.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 15.10.2008

Contatto

Contatto / informazioni

Servizio d'informazione DFGP
T
+41 58 462 18 18
Contatto