Accordo di Dublino: bilancio positivo per la Svizzera

Parole chiave: Schengen/Dublin

Comunicati, SEM, 07.04.2009

Berna. Conformemente all'accordo di Dublino, lo Stato competente per il trattamento di una domanda d'asilo è quello in cui è stata presentata la prima domanda. Stando a una prima valutazione dall'entrata in vigore dell'accordo per la Svizzera, la cooperazione con gli altri Stati Dublino funziona bene.

L’Accordo di associazione a Dublino disciplina la competenza di un determinato Stato Dublino per il trattamento di una domanda d'asilo. Una volta emanata una decisione in merito alla domanda, il richiedente non deve più avere la possibilità di avviare una nuova procedura d'asilo.

Dall'entrata in vigore dell'accordo, il 12 dicembre 2008, sino alla fine di marzo 2009, la Svizzera ha chiesto a altri Stati Dublino, in quanto responsabili per il trattamento delle domande d'asilo, di prendere in carico 997 persone.

In 564 casi è stata concessa l'approvazione al trasferimento, mentre in 355 si attende ancora risposta. 78 domande sono state respinte.

Sinora 140 richiedenti l'asilo sono stati trasferiti allo Stato Dublino competente. È tuttora in atto il trasferimento di altre 424 persone.

Sinora la Svizzera ha ottenuto 52 domande di presa in carico da parte di altri Stati Dublino. 39 domande sono state approvate, 10 respinte e 3 sono tuttora in giacenza. 7 persone sono già state trasferite in Svizzera.

Le prime esperienze maturate con l'accordo d'associazione a Dublino sono positive. La cooperazione con gli Stati Dublino funziona bene. La Svizzera ha potuto sinora trasferire più persone verso altri Stati Dublino di quante ne abbia dovute prendere in carico in virtù dell'accordo.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 07.04.2009

Contatto

Informazioni

Jonas Montani Ufficio federale della migrazione
T
+41 58 465 78 44
Contatto