Firmato un accordo di riammissione con la Repubblica ceca

Parole chiave: Rimpatrio

Comunicati, DFGP, 17.09.2009

Berna. Il ministro dell’interno ceco Martin Pecina e l’ambasciatore svizzero Jean-François Kammer hanno firmato oggi a Praga un accordo di riammissione che disciplina la riammissione dei cittadini di ambedue gli Stati e di Stati terzi nonché il transito attraverso gli Stati contraenti.

L'accordo contiene un obbligo di riammissione reciproco, esauriente e senza formalità per i propri cittadini. In avvenire la Svizzera potrà rinviare anche cittadini di Stati terzi o apolidi qualora non adempiano o non adempiano più i presupposti per l’entrata o la dimora in Svizzera. Con ciò sarà possibile rinviare un’importante categoria di persone che si serve della Repubblica ceca quale Stato di transito.

Sinora la riammissione tra la Svizzera e la Repubblica ceca era disciplinata da una semplice clausola di riammissione integrata nell’accordo comune in materia di visti. La clausola si limitava a sancire l’obbligo dei due Stati, assunto a livello internazionale, di riammettere i propri cittadini.

L'accordo corrisponde agli accordi di riammissione che la Svizzera ha già concluso con altri Stati, completando così i mezzi a disposizione del nostro Paese per lottare contro la migrazione irregolare. Finora la Svizzera ha firmato 46 accordi del genere.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 17.09.2009

Contatto

Contatto / informazioni

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto