Iniziativa espulsione e controprogetto: le cifre

Comunicati, SEM, 11.10.2010

Berna. In base alla prassi vigente, ogni anno vengono allontanati all'incirca 350-400 stranieri colpevoli di reato. Considerata la statistica dei condannati, l’approvazione dell’iniziativa popolare «per l'espulsione degli stranieri che commettono reati (Iniziativa espulsione)» porterebbe il totale degli allontanamenti a quota 1 500 circa, mentre un «sì» al controprogetto risulterebbe in una cifra approssimativa di 750-800 stranieri allontanati. Si tratta tuttavia dei massimi assoluti: da tali cifre vanno infatti dedotti i casi nei quali non è possibile eseguire l’allontanamento.

Un’inchiesta svolta nel 2008 dall’Associazione dei servizi cantonali di migrazione (ASM) su incarico dell’Ufficio federale della migrazione (UFM) reputa che, in applicazione della legislazione vigente, ogni anno vengano disposti circa 350–400 allontanamenti nei confronti di stranieri dimoranti o domiciliati colpevoli di reato. Non esiste una statistica precisa in merito.

Partendo da un’analisi della statistica delle condanne penali 2008 dell’Ufficio federale della statistica, l’UFM stima che l’approvazione dell’iniziativa espulsione comporterà il quadruplicarsi degli allontanamenti disposti nei confronti di stranieri dimoranti o domiciliati colpevoli di reato (ca. 1 500 allontanamenti). Tale cifra risulta in primo luogo dal fatto che l’iniziativa prevede l’allontanamento automatico anche per reati minori, legati in particolare allo spaccio di droga e al furto con scasso. Anche in questo caso va ricordata l’impossibilità di eseguire parte di tali allontanamenti, in quanto contrari al principio del non respingimento o esclusi per motivi tecnici e organizzativi.

Applicando i criteri previsti dal controprogetto, ogni anno dovranno essere allontanati circa 750-800 stranieri dimoranti o domiciliati colpevoli di reato. Anche queste cifre si fondano sulla statistica delle condanne penali 2008. Va tuttavia considerato che, per parte di questi casi, le misure contemplate dal controprogetto non sono conformi alla Costituzione e al diritto internazionale.

Entrambe le stime tengono conto solo approssimativamente dell’abuso dell’aiuto sociale e delle assicurazioni sociali.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 11.10.2010

Contatto

Contatto / informazioni

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto