Monitoraggio dell’esecuzione dei rinvii secondo il diritto in materia di stranieri: ultimata la fase transitoria

Parole chiave: Rimpatrio

Comunicati, SEM, 20.11.2012

Berna. Da luglio 2012 tutti i voli speciali sono accompagnati da osservatori delegati dalla Commissione nazionale per la prevenzione della tortura (CNPT). È pertanto ultimata con successo la fase transitoria tra progetto pilota e introduzione definitiva del monitoraggio.

Durante la fase transitoria (gennaio-giugno 2012), i cinque gli osservatori, che avevano già partecipato alla fase pilota (giugno-dicembre 2011), hanno presenziato, organizzandosi autonomamente, a 15 voli speciali e 13 accompagnamenti all’aeroporto.

L’UFM ha preso atto con soddisfazione della grande professionalità con cui, a detta degli osservatori, le autorità esecutive svolgono il loro lavoro in questo contesto assai delicato per tutte le parti coinvolte. Il rapporto d’attività degli osservatori non riporta nessun caso in cui le autorità si siano comportate in modo scorretto o non professionale. Sono, tuttavia, formulate raccomandazioni in merito a questioni sistemiche, come per esempio gli accertamenti preliminari inerenti allo stato di salute delle persone allontanate sotto scorta di polizia nello Stato d’origine o in uno Stato terzo, oppure il grado d’immobilizzazione durante gli accompagnamenti all’aeroporto. Il Comitato tecnico Ritorno e esecuzione degli allontanamenti, organo paritetico competente, si è pronunciato sulle raccomandazioni con scritto del 9 novembre 2012.

Monitoraggio dell’esecuzione dei rinvii secondo il diritto in materia di stranieri

La direttiva 2008/115/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, recante norme e procedure comuni applicabili negli Stati membri al rimpatrio di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare (direttiva sul rimpatrio) è uno sviluppo dell’acquis di Schengen. Il suo articolo 8 paragrafo 6 obbliga gli Stati Schengen a prevedere un sistema di monitoraggio efficace dei rimpatri forzati. La direttiva sul rimpatrio è attuata nel diritto svizzero dal 1° gennaio 2011. Da giugno a dicembre 2011 è stato svolto un progetto pilota di sei mesi sotto l’egida della Federazione delle Chiese protestanti della Svizzera (FCPS). Dal luglio 2012 la responsabilità per il monitoraggio è affidata alla CNPT - in virtù del suo mandato legale.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 20.11.2012

Contatto

Contatto / informazioni

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto