Nuovo centro della Confederazione per richiedenti l'asilo a Zurigo

Comunicati, SEM, 01.02.2013. Comunicato stampa congiunto del Consiglio comunale zurighese e dell'Ufficio federale della migrazione

Berna. Il Consiglio comunale zurighese mette l'area Duttweiler di Zurigo ovest a disposizione dell'Ufficio federale della migrazione per allestirvi un centro di procedura temporaneo della Confederazione. Il previsto centro accoglierà fra 400 e 500 richiedenti l'asilo e un centinaio di posti lavoro. In una prima fase, vi saranno testate nuove procedure d'asilo. L'Ufficio federale della migrazione spera che la fase di test consentirà di acquisire conoscenze importanti in vista dell'ampio riassetto del settore dell'asilo previsto per accelerare considerevolmente le procedure d'asilo.

Alla conferenza nazionale sull'asilo del 21 gennaio 2013, la Confederazione, i Cantoni, le città e i Comuni si sono dichiarati a favore di un riassetto del settore dell'asilo da realizzare a medio termine nell'intento di introdurre procedure d'asilo più celeri di quelle odierne, ma comunque eque e consone ai principi dello Stato di diritto. Ciò presuppone una riorganizzazione dei processi odierni e una buona collaborazione tra tutte le parti coinvolte (Confederazione, Cantoni, città, Comuni, istituzioni di soccorso, ecc.). Per testare l'organizzazione e le convergenze delle nuove procedure, la Confederazione abbisogna di una vasta area su cui allestire un centro di procedura temporaneo.

Vantaggi concreti per la popolazione zurighese

Il Consiglio comunale zurighese ha deciso di mettere a disposizione dell'Ufficio federale della migrazione (UFM) l'area Duttweiler di Zurigo ovest. Con ciò intende favorire un approccio costruttivo alla politica d'asilo e fare la propria parte nell'ambito della responsabilità congiunta della Confederazione, dei Cantoni, delle città e dei Comuni. Al tempo stesso, riconosce i vantaggi concreti che la presenza di un tale centro porterebbe alla città di Zurigo e alla sua popolazione. La legge prevede, infatti, un'indennità federale per le spese sostenute dalla città di Zurigo nell'ambito del progetto. Inoltre, le persone ospitate nel centro saranno dedotte dal contingente di circa 1900 richiedenti l'asilo attribuiti ogni anno alla città di Zurigo. Accogliendo 500 persone nel previsto centro, Zurigo potrà economizzare oltre un milione di franchi l'anno, giacché queste persone non dovranno essere assistite e alloggiate a spese della città. A fronte della situazione tesa del mercato dell'alloggio zurighese, il fatto di dover alloggiare meno richiedenti l'asilo costituisce inoltre un sollievo non trascurabile. Infine, la Confederazione si farà garante della sicurezza del centro e l'insegnamento scolastico sarà impartito direttamente nei suoi locali, il che avrà il pregio di sgravare le scuole.

L'area è confacente: previsti 15 anni d'esercizio

L'area Duttweiler offre condizioni ideali per testare le nuove procedure su larga scala. L'UFM intende affittare gli impianti per una durata di 15 anni, in modo che al termine della fase di test i locali possano essere adibiti a centro di procedura ordinario.

La pianificazione è alle prime fasi, ma dai chiarimenti svolti emerge che, in linea di principio, l'area è confacente. L'autorizzazione del previsto progetto edile potrà essere impugnata mediante i rimedi giuridici usuali. La città di Zurigo elaborerà quanto prima un progetto edile preliminare atto a inserirsi in questo quartiere animato, dopodiché la Confederazione e la città di Zurigo stipuleranno una convenzione circostanziata e vincolante vertente sul progetto vero e proprio, in cui saranno codificate anche le questioni riguardanti le indennità. Per la città di Zurigo non ci saranno costi supplementari.

La realizzazione del progetto soggiace all'approvazione del Consiglio comunale e degli organi federali. Il finanziamento dev'essere approvato dall'Assemblea federale, che dovrà parimenti essere consultata in merito alla necessaria ordinanza per la fase di test. L'obiettivo è di aprire il centro nell'inverno prossimo.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 01.02.2013

Contatto

 

Martin Waser
consigliere comunale
presidente del dipartimento delle opere sociali della città di Zurigo

 
T +41 44 412 60 12

 

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto