Pubblicato il Rapporto sulla migrazione 2012

Parole chiave: Immigrazione | Asilo | Integrazione

Comunicati, SEM, 18.07.2013

Berna. L’accelerazione della procedura d’asilo e il programma di lotta ai matrimoni forzati sono due punti prioritari del Rapporto sulla migrazione 2012 pubblicato oggi. Un altro tema affrontato è il dialogo tra lo Stato e l’economia teso a favorire l’integrazione dei lavoratori stranieri.

Per poter gestire il costantemente elevato numero di domande d’asilo è necessario accelerare le procedure. Il disbrigo in 48 ore, introdotto per gli Stati europei non soggetti all’obbligo del visto, persegue questo obiettivo.

Allo scopo di promuovere l’integrazione dei lavoratori stranieri, rappresentanti dello Stato e dell’economia hanno avviato nell’ottobre 2012 il dialogo sull’integrazione nel posto di lavoro, dal quale è scaturito il progetto pilota "Il tedesco in cantiere".

Oltre a cifre e fatti del settore degli stranieri e dell’asilo, il Rapporto sulla migrazione 2012 comprende pure informazioni sulle ripercussioni della libera circolazione delle persone e sui partenariati in materia di migrazione con i Paesi di provenienza. Altri temi sono l’organizzazione di rimpatrio swissREPAT, il nuovo manuale sulla cittadinanza e la strategia per la gestione integrata delle frontiere. Il Rapporto sulla migrazione 2012 offre una panoramica dei variegati settori d’attività dell’Ufficio federale della migrazione.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 18.07.2013

Contatto

Contatto / informazioni

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto