La Svizzera e l’Angola firmano un accordo in materia di migrazione

Comunicati, DFGP, 06.02.2013

Berna. Con la firma di due ulteriori accordi in Angola, la consigliera federale ha concluso la sua visita di lavoro in Africa, durata sei giorni. Oggi, insieme al ministro angolano degli interni Angelo Veiga Tavares, ha firmato un accordo in materia di migrazione. Già martedì aveva firmato con il ministro degli esteri Georges Chicoti un accordo sulla soppressione dell’obbligo del visto per diplomatici. La consigliera federale Sommaruga si è inoltre intrattenuta con rappresentanti della società civile angolana.

L’accordo in materia di migrazione con l’Angola corrisponde in gran parte a quello che la consigliera federale Sommaruga ha concluso due giorni fa con la Repubblica democratica del Congo. Comprende l’obbligo di riammissione dei richiedenti l’asilo respinti e prevede inoltre una cooperazione in materia di migrazione più ampia. Nell’ambito del rimpatrio s’intendono sostenere soprattutto i ritorni volontari.

Il ministro di giustizia Rui Jorge Carneiro Mangueira ha informato la consigliera federale Sommaruga sulle numerose sfide che deve affrontare lo Stato angolano, reduce da una guerra civile conclusasi nel 2002 e durata 27 anni. Anche in Angola una di queste sfide è la migrazione. Alcune centinaia di migliaia di migranti si trovano in Angola senza un permesso di soggiorno, sopratutto nelle regioni nordorientali del Paese, conosciute per i grandi giacimenti diamantiferi. In tale contesto il Capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia ha visitato la miniera di diamanti di Cazombo.

Colloqui sui diritti umani

Oltre ai colloqui con i ministri, la consigliera federale Sommaruga si è intrattenuta anche con rappresentanti della società civile nazionale e internazionale. Ha svolto colloqui con organizzazioni non governative, giornalisti, rappresentanti del Comitato Internazionale della Croce Rossa e dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM), affrontando il tema dei diritti umani, ma anche quello della libertà di stampa e della tratta di esseri umani.

Dal 1° febbraio la consigliera federale Sommaruga ha reso visita a tre Stati africani. I colloqui in Nigeria si sono concentrati soprattutto sull’attuazione del partenariato in materia di migrazione, firmato nel 2011. Nella Repubblica democratica del Congo la consigliera federale Sommaruga, che tornerà in Svizzera giovedì, ha firmato un accordo in materia di migrazione.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 06.02.2013

Contatto

Contatto / informazioni

Servizio d'informazione DFGP
T
+41 58 462 18 18
Contatto