La consigliera federale Sommaruga a Roma: accordo di polizia e questioni migratorie

Comunicati, DFGP, 14.10.2013

Berna. Lunedì la consigliera federale Simonetta Sommaruga, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha incontrato il ministro dell’Interno Angelino Alfano. I due omologhi hanno firmato la versione riveduta dell’accordo sulla cooperazione di polizia e discusso varie questioni attinenti alla cooperazione in materia di migrazione e di asilo, tra cui anche la tragica disgrazia al largo di Lampedusa.

Il riveduto accordo sulla cooperazione in materia di polizia prevede una serie di misure tese a consentire alle autorità inquirenti svizzere e italiane di rendere più efficace la lotta comune contro la criminalità transfrontaliera – alla stregua della cooperazione praticata con altri Stati limitrofi della Svizzera. Entrambe le parti potranno per esempio costituire pattuglie miste, e il Centro di Cooperazione di Polizia e Doganale di Chiasso (CCPD), perno della cooperazione bilaterale, si vedrà rafforzare le funzioni coordinative.

Scambio su questioni migratorie

I due Ministri hanno parlato anche della cooperazione all’insegna dell’accordo di Dublino, che disciplina la competenza dei vari Stati per l’esame della domanda di asilo. L’Italia è il principale partner della Svizzera in tale ambito: i contatti regolari a tutti i livelli e il distacco di un interlocutore svizzero a Roma hanno contribuito a una collaborazione efficace fondata sulla fiducia reciproca. I due ministri hanno ribadito la volontà di potenziare la collaborazione peritale e di cercare, nell’ambito di Schengen, soluzioni comuni a tutela dei migranti.

Infine è stata discussa la disgrazia al largo di Lampedusa, per la quale la consigliera federale Sommaruga ha espresso la sua commozione. Ha riaffermato la volontà della Svizzera di impegnarsi, in collaborazione con gli Stati Schengen, in favore di misure tese a offrire maggiore protezione a queste persone.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 14.10.2013

Contatto

Contatto / informazioni

Servizio d'informazione DFGP
T
+41 58 462 18 18
Contatto