Giornate dei rifugiati 2014

Integrazione: cerchiamo il miglior team della Svizzera

Parole chiave: Asilo | Integrazione

Comunicati, SEM, 12.06.2014

Berna. Le giornate dei rifugiati 2014 si svolgono all’insegna dell’integrazione e della cooperazione tra popolazione locale e rifugiati. Per inaugurare l’evento, l’Organizzazione svizzera di aiuto ai rifugiati (OSAR), l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e l’Ufficio federale della migrazione (UFM) hanno indetto per la prima volta un concorso. Sono invitati a partecipare team di almeno due persone che nell’ambito lavorativo o nel loro tempo libero intraprendono insieme varie attività. Le persone interessate possono iscriversi sul sito www.dream-teams.ch.

Lo scopo del concorso è di dimostrare che ogni cittadino può fornire un suo contributo che permetta ai rifugiati riconosciuti o alle persone provvisoriamente ammesse di partecipare attivamente alla vita sociale e professionale svizzera. I dream teams sono espressione dell’impegno volontario svolto in seno al vicinato, ad associazioni o nell’ambito di progetti. Il premio in palio è un’esperienza divertente in comune sponsorizzata da diverse imprese e istituzioni svizzere. Il sito www.dream-teams.ch fornisce ulteriori informazioni sul concorso e sulle giornate dei rifugiati.

Obiettivo: facilitare l’integrazione

Spesso per i rifugiati riconosciuti o provvisoriamente ammessi non è facile ambientarsi nella nuova patria. Proprio per questo è particolarmente importante incontrare persone pronte ad accoglierli e ad accompagnarli nel loro percorso. Da queste circostanze nascono situazioni di reciproco vantaggio: per la popolazione locale è interessante conoscere persone originarie di un altro Paese e aiutarle a integrarsi nella società, per i rifugiati diventa più semplice ambientarsi nella quotidianità.

Dream teams

L’esempio di Priska e Merith: Priska, cittadina svizzera, e Merith originaria dell’Eritrea, si sono conosciute in un centro di transito per richiedenti l’asilo, dove Priska insegna il francese. Dal loro incontro è nata una bellissima amicizia che ha permesso a Priska di conoscere un’altra cultura e di vedere la Svizzera con uno sguardo diverso. Merith, invece, è riuscita ad ambientarsi velocemente nella vita quotidiana grazie al prezioso sostegno fornito da Priska in caso di bisogno. Le due amiche si considerano un dream-team, perché nonostante le culture diverse si capiscono benissimo.

L’esempio di Kairat e René: assieme a sua moglie e ai suoi figli, Kairat è fuggito dal Kirghizistan ed è arrivato in Svizzera. Nel suo Paese di origine lavorava come giornalista televisivo e dirigeva due ONG. Dopo aver pubblicato diversi articoli sulla corruzione, è stato perseguitato dal regime. In seguito a un primo contatto con René del "Sentitreff" di Lucerna, Kairat ha scritto un articolo in russo sui balli folclorici, che è stato tradotto ed è apparso sul giornale del quartiere. "È stato molto interessante per noi costatare che il testo era strutturato in modo completamente diverso", dice René. Questo primo articolo ha incoraggiato Kairat a continuare a collaborare e ben presto è diventato parte del gruppo di pianificazione di eventi nel punto d’incontro del quartiere. Oggi Kairat lavora come tirocinante al "Sentitreff".

Le giornate dei rifugiati

Nel 1980 l’Organizzazione svizzera di aiuto ai rifugiati (OSAR) ha indetto la giornata nazionale dei rifugiati e l’Assemblea generale dell’ONU ha proclamato il 20 giugno quale giornata mondiale del rifugiato. Oggi tali giornate sono l’elemento fondamentale delle campagne di sensibilizzazione per i diritti e le esigenze dei rifugiati in Svizzera. Le campagne sono organizzate dall’Organizzazione svizzera di aiuto ai rifugiati (OSAR), dall’Ufficio federale della migrazione (UFM) e dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR). In tutta la Svizzera, le chiese celebrano la domenica del rifugiato ed enti assistenziali quali Caritas o Heks e altre istituzioni organizzano eventi e incontri.

Le giornate dei rifugiati 2014 si svolgono sabato 14 giugno (giornata nazionale dei rifugiati), domenica 15 giugno (domenica del rifugiato) e venerdì 20 giugno (giornata mondiale del rifugiato). I dream teams possono iscriversi entro metà agosto sul sito www.dream-teams.ch.

 

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 12.06.2014

Contatto

Contatto / informazioni

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto

 
Stefan Frey
portavoce OSAR
T +41 31 370 75 75 oppure
T+ 41 79 509 47 89
Contatto
 
Lorenz Lüthi
capo progetto giornate dei rifugiati 2014
T+ 41 31 370 75 75
Contatto
 
Pascal Schwendener
responsabile comunicazione UNHCR Svizzera
T+ 41 22 739 85 69
Contatto