Pianificazione d’emergenza asilo: possibilità di utilizzare i padiglioni del servizio automobilistico militare a Brugg

Comunicati, SEM, 06.12.2016

Berna. Sebbene al momento il numero di domande d’asilo sia nuovamente in diminuzione, le autorità svizzere devono prepararsi all’eventualità di un nuovo, repentino aumento. Nel quadro della pianificazione d’emergenza elaborata congiuntamente da Confederazione, Cantoni, Unione delle città svizzere e Associazione dei Comuni svizzeri, la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) sta ampliando la propria capacità ricettiva temporanea. In questo contesto, in caso di repentino, massiccio aumento delle domande d’asilo è prevista la possibilità di alloggiare 275 richiedenti l’asilo – all’occorrenza e previa intesa con il Cantone e il Comune, anche fino a 550 richiedenti – nei padiglioni del servizio automobilistico militare Ländi a Brugg (AG). La SEM ha stipulato un pertinente accordo con la città di Brugg e il Cantone Argovia.

Nel quadro della pianificazione d’emergenza per il settore dell’asilo, la Confederazione deve allestire 3000 posti di alloggio supplementari per l’eventualità di un repentino, massiccio aumento delle domande d’asilo. Conformemente all’articolo 26a della legge sull’asilo, le infrastrutture e gli edifici della Confederazione possono essere utilizzati senza autorizzazione cantonale o comunale per l’alloggio di richiedenti durante al massimo tre anni. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) e il Dipartimento della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) prevedono di utilizzare a breve termine i padiglioni del servizio automobilistico militare Ländi a Brugg quale alloggio temporaneo per accogliere 275 richiedenti l’asilo in caso di situazione d’emergenza nel settore dell’asilo. In funzione della situazione sul fronte dell’asilo e d’intesa con il Cantone Argovia e la città di Brugg, la capacità potrà essere aumentata a 550 posti letto. Questo utilizzo civile presuppone lavori preparatori che non interferiscono con il funzionamento delle strutture militari.

Questa possibilità di usufrutto temporaneo paziale per scopi civili sarà offerta alla SEM durante al massimo tre anni. I posti letto occupati dall’apertura dell’alloggio temporaneo e per l’intera durata dell’accoglienza saranno computati sul numero di richiedenti l’asilo da attribuire al Cantone Argovia conformemente alla chiave di riparto secondo la quale i richiedenti sono attribuiti ai Cantoni dai centri di registrazione e procedura della Confederazione. Ciò significa che, in caso di occupazione completa dell’alloggio temporaneo, il Cantone dovrebbe accogliere 550 richiedenti l’asilo in meno l’anno.

Per tenere conto delle esigenze e richieste del Cantone Argovia, della città di Brugg e dei suoi abitanti, la SEM ha svolto una procedura di consultazione sulla cui base ha poi concluso con il Cantone Argovia e la città di Brugg un accordo in cui sono codificati importanti aspetti del funzionamento dell’alloggio temporaneo.

Pianificazione d’emergenza della Confederazione, dei Cantoni, dell’Unione delle città svizzere e dell’Associazione dei Comuni svizzeri

La quota delle domande d’asilo depositate nel nostro Paese rispetto al totale delle domande in Europa è relativamente bassa e nell’anno in corso il numero di nuove domande è nettamente diminuito rispetto al 2015. Resta tuttavia difficile prevedere l’evoluzione della situazione nelle regioni di conflitto e lungo le rotte migratorie. Pertanto la SEM si prepara ad ampliare la propria capacità ricettiva nel settore dell’asilo conformemente ai parametri della pianificazione d’emergenza adottati il 14 aprile 2016 dalla Confederazione, dai Cantoni, dall’Unione delle città svizzere e dall’Associazione dei Comuni svizzeri.

La Confederazione si è impegnata a mettere a disposizione fino a 9000 posti di accoglienza allo scopo di registrare, sottoporre ai controlli del caso, assistere e alloggiare tutti i nuovi richiedenti l’asilo anche in caso di repentino, massiccio aumento delle domande d’asilo. In aggiunta ai circa 5000 posti permanenti presso i centri federali d’asilo e ai 1000 posti al massimo presso punti di primo contatto, la SEM cerca pertanto attorno ai 3000 posti di accoglienza temporanei supplementari che possano essere rapidamente operativi in caso di emergenza. In collaborazione con il DDPS e con diversi Cantoni e Comuni, sta pertanto vagliando edifici, soprattutto in strutture militari, da adibire in via temporanea ad alloggi d’emergenza nel settore dell’asilo.

Momento informativo destinato alla popolazione di Brugg

La popolazione di Brugg sarà informata di prima mano da rappresentanti della Confederazione, del Cantone e del Comune in merito al possibile utilizzo dei padiglioni S auto in occasione di un momento informativo che si terrà il 13 dicembre  016 alle ore 19.00 nella sala cinematografica adiacente ai padiglioni stessi, Ländistrasse, Brugg.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 06.12.2016

Contatto

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto