La Svizzera informa l’UE in merito all’attuazione dell’articolo sull’immigrazione

Comunicati, SEM, 22.12.2016

Berna. Giovedì 22 dicembre 2016 le delegazioni della Svizzera e dell’Unione europea (UE) si sono riunite per un nuovo scambio nel quadro del Comitato misto sull’Accordo di libera circolazione delle persone (ALC). Su richiesta dell’UE, la delegazione svizzera ha informato in merito alle decisioni del Parlamento per quanto riguarda l’attuazione dell’articolo costituzionale sull’immigrazione.

Il Comitato misto Svizzera-UE sull’ALC si riunisce almeno una volta l’anno per discutere questioni di applicazione connesse all’ALC. Durante i lavori in atto in vista dell’attuazione dell’articolo sulla gestione dell’immigrazione (art. 121a Cost.) il Comitato misto si è riunito il 25 ottobre 2016 per una seduta supplementare. In quell’occasione la delegazione svizzera ha informato la Commissione europea e gli Stati UE interessati in merito alla decisione del Parlamento del 16 dicembre 2016, illustrando le possibili ricadute sull’ALC.

Informazioni sulle decisioni del Parlamento e del Consiglio federale

Giovedì 22 dicembre 2016 la delegazione svizzera, guidata dal segretario di Stato Mario Gattiker, ha nuovamente incontrato la Commissione europea e i rappresentanti degli Stati UE interessati nel quadro di una seduta del Comitato misto sollecitata dall’UE. In tale occasione la Svizzera ha informato la delegazione europea in merito alla decisione del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati di attuare l’articolo 121a Cost. compatibilmente con l’ALC e di mantenere gli accordi bilaterali.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 22.12.2016

Contatto

Informazione e comunicazione SEM
T
+41 58 465 93 50
Contatto