Asilo: statistiche di maggio 2020

Parole chiave: Statistiche sull’asilo

Comunicati, SEM, 11.06.2020

Nel maggio 2020, in Svizzera sono state registrate 376 domande d’asilo, ossia 44 in più rispetto ad aprile. Il numero di domande è diminuito del 69,3 per cento (-850 domande) rispetto al maggio 2019. I flussi migratori all’interno dell’Europa sono diminuiti fortemente a causa delle misure di lotta al coronavirus quali i controlli alle frontiere o il divieto di viaggiare all’interno di certi Paesi.

Nel corso del mese di maggio, la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha evaso 1274 domande d’asilo in prima istanza. Tra queste, 157 hanno condotto a una decisione di non entrata in materia (di cui 100 sulla base dell’accordo di Dublino), 367 alla concessione dell’asilo e 371 all’ammissione provvisoria. I casi pendenti in prima istanza sono 5383, 715 casi in meno rispetto al mese precedente.

Sempre in maggio, 150 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate. Nel quadro delle misure di prevenzione dell’epidemia di coronavirus, dal 25 marzo 2020 la Svizzera applica restrizioni d’entrata da tutti gli Stati Schengen eccettuato il Liechtenstein. Di conseguenza, i trasferimenti Dublino sono sospesi.

Infine, i principali Paesi di provenienza dei richiedenti l’asilo la cui domanda è stata registrata in maggio sono l’Eritrea (102 domande; +6 rispetto ad aprile), l’Afghanistan (50 domande; +24), la Siria (48 domande; +8), l’Algeria (24 domande; +13) e la Turchia (22 domande; +1).

Nel quadro del sostegno alle autorità greche nel settore dell’asilo, la Svizzera si è impegnata ad accogliere richiedenti l’asilo minorenni non accompagnati (RMNA) con legami famigliari sul suo territorio. A maggio sono stati trasferiti 23 bambini e adolescenti.

Info complementari

Documentazione

Dossier

Novità

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 11.06.2020

Contatto

Informazione e comunicazione SEM
Contatto