Ripartizione dei richiedenti l’asilo tra i Cantoni

La ripartizione dei richiedenti l’asilo tra i Cantoni avviene in base a una chiave di riparto definita per legge in funzione della percentuale della popolazione del Cantone in questione in relazione alla popolazione della Svizzera.

Le prestazioni speciali fornite dai Cantoni sono compensate mediante una riduzione del numero di richiedenti l’asilo attribuiti.

La quota di attribuzione annua è calcolata in base alla chiave di riparto proporzionale alla popolazione di cui all’articolo 21 Ordinanza 1 sull’asilo e alle prestazioni speciali effettive.

Sono previsti tre tipi di compensazione:

  • compensazioni per Cantoni d’ubicazione di centri di registrazione e procedura (CRP);
  • compensazioni commisurate all’offerta di posti che i Cantoni mettono a disposizione della Confederazione in aggiunta ai posti nei CRP;
  • compensazioni per l’esecuzione di allontanamenti per via aerea.

L’attribuzione ai Cantoni tiene conto - ove sono disponibili pertinenti informazioni - di diverse caratteristiche come nazionalità, categoria procedurale e casi particolarmente bisognosi di assistenza nonché del diritto dei richiedenti l’asilo a essere attribuiti a un determinato Cantone (p.es. in virtù dell’unità familiare).

Un cambiamento di Cantone è disposto dalla Segreteria di Stato della migrazione soltanto con il consenso di entrambi i Cantoni, se è rivendicata l’unità della famiglia o se vi è grave minaccia per il richiedente l’asilo o altre persone.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 19.02.2018