Criteri essenziali dei regolamenti Dublino per stabilire la competenza

Famiglie e minorenni non accompagnati

I regolamenti Dublino prestano particolare attenzione all’unione della famiglia e alla protezione dei richiedenti l’asilo minorenni non accompagnati. I familiari stretti che durante la fuga sono stati separati e che hanno depositato la loro domanda d’asilo in Stati Dublino diversi devono ad esempio potersi ritrovare in un medesimo Stato Dublino ed essere sottoposti insieme alla procedura d’asilo. Inoltre uno Stato Dublino può essere ritenuto competente qualora abbia già avviato la procedura d’asilo di un familiare stretto del richiedente l’asilo, oppure qualora un familiare stretto del richiedente l’asilo soggiorni regolarmente sul suo territorio o vi goda dello statuto di rifugiato ai sensi della Convenzione di Ginevra.

Visti e titoli di soggiorno

Se uno Stato Dublino ha rilasciato un visto o un titolo di soggiorno a un richiedente l’asilo, in linea di principio è competente per l’esecuzione della procedura d’asilo.

Entrata e soggiorno irregolari

La competenza di uno Stato Dublino insorge qualora un richiedente l’asilo entri sul territorio dello Stato Dublino in questione valicando la frontiera esterna, senza essere in possesso di un visto o di un titolo di soggiorno che autorizzi l’entrata. Lo stesso vale qualora il richiedente l’asilo abbia risieduto per una certa durata e irregolarmente sul territorio di uno Stato Dublino prima di presentare la propria domanda d’asilo in un altro Stato Dublino.

Domande multiple

Se un richiedente presenta una domanda d’asilo in uno Stato Dublino e si reca poi in un altro Stato Dublino per presentarvi una nuova domanda d’asilo, di norma la competenza spetta allo Stato Dublino in cui il richiedente ha presentato la prima domanda.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 07.03.2014