Centri federali d’asilo

In futuro, tutti gli attori coinvolti nella procedura d’asilo saranno riuniti per quanto possibile in un unico luogo, ossia nei centri federali d’asilo. Ciò consentirà di ridurre gli spostamenti necessari per il trattamento delle domande di asilo e di velocizzare i processi. Procedure d’asilo più rapide favoriranno inoltre l’integrazione abbreviando i tempi d’attesa e consentendo di avviarla più precocemente.

Per raggiungere questi obiettivi la SEM accrescerà le proprie capacità ricettive dei centri federali d’asilo. In futuro la Confederazione gestirà fino a quattro centri federali permanenti (tra cui uno con funzione procedurale) in ognuna delle sei regioni procedurali, per una capacità ricettiva complessiva di 5000 posti letto.

Per garantire l’economicità delle procedure d’asilo, i centri con funzione procedurale dovranno avere una capacità di almeno 350 posti, mentre i rimanenti centri federali d’asilo una di almeno 250 posti.

I Centri federali d’asilo sono pianificati in località facilmente raggiungibili tutto l’anno, in strutture funzionali in grado di offrire lo spazio necessario, conformemente a criteri di economicità (gestione efficiente; investimenti conformi alle prescrizioni) e in modo da garantire una giusta ripartizione all’interno della regione.

Ripartizione dei centri federali d’asilo nelle regioni procedurali (numero di posti letto)

Regione Posti previsti nei
centri con
funzione procedurale
Posti previsti nei
rimanenti centri
Totale
Svizzera nord-occidentale 350 490 840
Berna 260 360 620
Svizzera romanda 540 740 1280
Ticino e Svizzera centrale 290 400 690
Svizzera orientale 290 410 700
Zurigo 360 510 870
      5000

    

Centri federali d’asilo

Al momento la Confederazione gestisce sei centri di registrazione e procedura (CRP), tre centri pilota a Zurigo, Boudry e Giffers/Chevrilles e un numero variabile di alloggi federali temporanei in strutture dell’esercito o della protezione civile. Nel quadro della velocizzazione delle procedure d’asilo saranno messi in campo diversi tipi di centri permanenti della Confederazione per l’asilo:

  • Centri federali d’asilo con funzione procedurale
    In questi centri federali d’asilo si presentano e si esaminano le domande d’asilo e si assume la relativa decisione. Tutti gli attori coinvolti in queste diverse fasi sono riuniti per quanto possibile sotto lo stesso tetto. I richiedenti l’asilo permangono presso i centri per l’intera durata della procedura e non vengono pertanto più attribuiti ai Cantoni - salvo ove occorrano maggiori accertamenti (procedura ampliata). Grazie all’apertura di questi nuovi centri di dimensioni maggiori nelle sei regioni procedurali è possibile ridurre l’onere amministrativo e velocizzare al tempo stesso le procedure. Un centro con funzione procedurale comprende, oltre agli alloggi per i richiedenti l’asilo, anche uffici per gli addetti alle audizioni, gli interpreti, i periti chiamati a esaminare i documenti e i rappresentanti legali.
      
  • Centri federali d’asilo senza funzione procedurale (con funzione di attesa e di partenza)
    Questi centri federali d’asilo ospitano prevalentemente persone la cui procedura d’asilo rientra nel campo d’applicazione dell’accordo Dublino oppure la cui domanda d’asilo è stata respinta. Queste persone rimangono nei centri federali d’asilo e, contrariamente alla prassi odierna, non sono più trasferite nei centri cantonali per richiedenti l’asilo - salvo se non è possibile eseguire il loro allontanamento entro la durata massima di 140 giorni della loro permanenza nei centri. Di norma si tratta pertanto di persone che dovranno presto lasciare la Svizzera.
     
  • Centri speciali
    I centri speciali ospitano in via temporanea richiedenti l’asilo che minacciano la sicurezza e l’ordine pubblico o disturbano in modo rilevante la gestione di un centro federale d’asilo. Le autorità del Cantone di ubicazione dei centri speciali possono assegnare un luogo di soggiorno ai richiedenti l’asilo e vietare loro di accedere a un dato territorio. Sono previsti due centri speciali con una capacità di circa 60 posti ciascuno.

Info complementari

Documentazione

Dossier

Comunicati

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 27.07.2018