Programmi in corso

Al momento la SEM non offre programmi specifici di aiuto al ritorno. In determinate costellazioni (p.es. situazione postbellica, per analogia con quanto fatto nei primi programmi per i Balcani), l’avvio di un nuovo programma specifico resta, dal punto di vista della SEM, una soluzione percorribile, senz’altro da vagliare.

Nel quadro dell’aiuto individuale al ritorno, i richiedenti l’asilo possono sollecitare aiuti iniziali e aiuti per progetti concreti. In Paesi caratterizzati da un numero superiore alla media di partenze e/o aventi una particolare rilevanza politica, la SEM versa un importo di base quale contributo al finanziamento dell’ufficio del partner che realizza il progetto sul posto (di norma l’Organizzazione internazionale per le migrazioni). Si tratta di un contributo finalizzato a potenziare l’assistenza ai rimpatriati.

Nel 2019 la SEM finanzia uffici in Afghanistan, Gambia, Iraq, Somalia e Sri Lanka. In questi paesi (senza la Somalia), le persone che hanno elaborato una proposta di progetto possono frequentare un business training.

Ulteriori informazioni sono disponibili nei flyer seguenti (in tedesco o francese):

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 02.07.2019