Agenda Integrazione Svizzera: fase di progetto conclusa e consultazione sul nuovo finanziamento

Berna, 23.06.2021 - La Confederazione e i Cantoni hanno concluso la fase di progetto dell’Agenda Integrazione Svizzera. Hanno quindi concordato un nuovo sistema di finanziamento nel settore dell’asilo che si fonda sugli obiettivi di efficacia definiti nell’Agenda Integrazione. Nella riunione del 23 giugno 2021 il Consiglio federale ha posto in consultazione i necessari adeguamenti di ordinanza. Inoltre, la Confederazione e i Governi cantonali hanno deciso di introdurre un monitoraggio sulla valutazione degli obiettivi di efficacia dell’Agenda Integrazione.

Nella prima parte della fase di progetto dell'Agenda Integrazione Svizzera (AIS), la Confederazione e i Cantoni hanno concordato cinque obiettivi di efficacia (cfr. riquadro sotto). Con l'attuazione di tali obiettivi, il 1° maggio 2019 la somma forfettaria a favore dell'integrazione versata dalla Confederazione ai Cantoni è stata aumentata da 6000 a 18 000 franchi. Grazie all'AIS i Cantoni hanno potuto sviluppare ulteriormente le proprie misure di promozione e gestire meglio i casi contribuendo in tal modo a migliorare l'integrazione dei rifugiati e delle persone ammesse provvisoriamente.

Seconda fase con tre mandati successivi

Alla fine del 2018, il comitato politico direttivo, composto dai capi del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) e del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR) nonché dai presidenti della Conferenza dei Governi cantonali (CdC), della Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali delle opere sociali (CDOS) e della Conferenza dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE), ha avviato una seconda fase di progetto comprendente tre elementi: l'adeguamento del sistema di finanziamento nel settore dell'asilo, in particolare negli ambiti dell'assistenza, dell'aiuto sociale e della promozione dell'integrazione, l'introduzione del monitoraggio degli obiettivi di efficacia dell'AIS e l'individuazione delle necessità di intervento in riferimento a giovani e giovani adulti provenienti dall'UE/AELS e da Stati terzi. Il comitato direttivo ha ora dichiarato conclusa questa seconda fase di progetto AIS e dato il nullaosta per l'attuazione.

Nuovo sistema di finanziamento nel settore dell'asilo

Il risultato di questa seconda fase di progetto è un pacchetto di ordinanze del Consiglio federale per un nuovo sistema di finanziamento nel settore dell'asilo il cui obiettivo è coordinare l'assistenza, l'aiuto sociale e la promozione dell'integrazione nonché creare un incentivo per la formazione professionale di giovani e giovani adulti. È previsto che la Confederazione versi la somma forfettaria globale a favore dei Cantoni per tutte le persone del settore dell'asilo tra i 18 e i 25 anni a prescindere dall'esercizio di un'attività lucrativa. S'intendono così eliminare incentivi controproducenti a sfavore della formazione professionale di base. Per non svantaggiare l'attività lucrativa a tempo parziale non si procede più a una riduzione della somma forfettaria globale neppure nel caso di persone con un reddito basso.

Il nuovo sistema di finanziamento non implica costi supplementari né un trasferimento delle spese dalla Confederazione ai Cantoni. Nell'assemblea plenaria, la CdC si è pronunciata a favore dell'introduzione di questo sistema di finanziamento basato su incentivi ed ha approvato il pacchetto globale proposto dal comitato direttivo.

Il Consiglio federale ha ora avviato la consultazione sull'adeguamento dell'ordinanza sull'asilo 2 relativa alle questioni finanziarie, che durerà fino al 14 ottobre 2021. È inoltre oggetto della consultazione anche la precisazione dei requisiti posti ai certificati linguistici nelle procedure in materia di stranieri e cittadinanza. A tal fine sono necessari adeguamenti dell'ordinanza sull'ammissione, il soggiorno e l'attività lucrativa (OASA) e dell'ordinanza sulla cittadinanza (OCit).

Monitoraggio degli obiettivi dell'AIS e situazione dei giovani immigrati in Svizzera in età avanzata

La Confederazione e i Governi cantonali hanno inoltre concordato l'attuazione del monitoraggio dei cinque obiettivi di efficacia dell'AIS (cfr. riquadro). La direzione compete alla Segreteria di Stato della migrazione (SEM), che si assume anche il relativo finanziamento. È prevista una fase pilota fino alla fine del 2023, mentre dal 2024 inizierà la fase ordinaria.

In riferimento all'integrazione dei giovani e dei giovani adulti immigrati in età avanzata dall'UE/AELS e da Stati terzi, il DFGP esaminerà, sulla base dei risultati della valutazione e tenendo conto di eventuali necessità di adeguamento, se proseguire il programma pilota «Pretirocinio d'integrazione INVOL+».

I cinque obiettivi di efficacia dell'AIS

1. Le persone ammesse provvisoriamente e i rifugiati raggiungono un livello linguistico che corrisponde al loro potenziale. Tre anni dopo l'arrivo in Svizzera dispongono almeno delle conoscenze di base di una lingua nazionale necessarie per affrontare la vita quotidiana (almeno A1).
 
2. Quando iniziano la scuola dell'obbligo, l'80 % dei bambini del settore dell'asilo arrivati in Svizzera tra 0 e 4 anni è in grado di comunicare nella lingua parlata nel luogo di residenza.
 
3. Cinque anni dopo l'arrivo in Svizzera, due terzi delle persone ammesse provvisoriamente e dei rifugiati tra i 16 e i 25 anni frequentano una formazione professionale successiva alla scuola dell'obbligo.
 
4. Sette anni dopo l'arrivo in Svizzera, la metà delle persone ammesse provvisoriamente e dei rifugiati adulti è integrata nel primo mercato del lavoro.
 
5. Sette anni dopo l'arrivo in Svizzera, le persone ammesse provvisoriamente e i rifugiati si sono familiarizzati con lo stile di vita svizzero e hanno contatti sociali con la popolazione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato della migrazione SEM, T +41 58 465 78 44, medien@sem.admin.ch, Twitter: @SEMIGRATION
Conferenza dei Governi cantonali CdC, Segreteria generale, T +41 31 320 30 00, mail@kdk.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Segreteria di Stato della migrazione
https://www.sem.admin.ch/sem/it/home.html

Ultima modifica 11.10.2020

Inizio pagina

Abbonarsi ai comunicati

https://www.sem.admin.ch/content/sem/it/home/sem/medien/mm.msg-id-84107.html