Domande relative alla naturalizzazione agevolata per Stranieri della terza generazione (entrata in vigore: 15.2.2018)


Posso inoltrare una domanda di naturalizzazione agevolata se soddisfo cumulativamente le seguenti condizioni:

Il nuovo diritto è entrato in vigore il 15.2.2018.

Sì. Secondo la disposizione transitoria, gli stranieri della terza generazione che al 15 febbraio 2018 avevano tra i 25 anni e 34 anni e adempiono le condizioni, possono presentare una domanda di naturalizzazione agevolata entro 5 anni. Ciò significa che queste persone avranno la possibilità di richiedere la naturalizzazione agevolata entro il 15 febbraio 2023 se, entro la suddetta data, non avranno ancora compiuto 40 anni. Dopo tale data, solo le persone che non hanno ancora compiuto 25 anni possono inoltrare una domanda di naturalizzazione agevolata.

La domanda dev'essere presentata presso la Segreteria di Stato della migrazione SEM con il modulo ufficiale.

Posso ottenere il modulo per la domanda a partire dal 15.2.2018 presso la Segreteria di Stato della migrazione SEM (ch@sem.admin.ch). La preghiamo di motivare la sua domanda e di indicare nome, cognome, indirizzo, numero postale d'avviamento e città. Il modulo le sarà inviato per posta.

Necessito di un permesso di domicilio (permesso C).

Acquisisco l'attinenza del Comune e la cittadinanza del Cantone in cui sono domiciliato al momento dell'entrata in vigore della decisione di naturalizzazione.

Sì. Tuttavia, il cambio della residenza provoca generalmente un prolungamento della procedura in quanto sono necessari ulteriori accertamenti.

Secondo l’art. 25 OCit, la Segretaria di Stato della migrazione SEM riscuote una tassa di CHF 500.- per le persone maggiorenni e di CHF 250.- per i minorenni.

Doppia cittadinanza

Sì, purché il diritto dell’altro Stato non esiga la rinuncia alla cittadinanza precedente. Le competenti autorità dello Stato in questione (in Svizzera: l’ambasciata o il consolato di tale Stato) forniscono informazioni circostanziate in merito.

In Svizzera la doppia cittadinanza è ammessa senza limitazioni. Pertanto, la possibilità di conservare la cittadinanza d’origine dopo la naturalizzazione è retta unicamente dal diritto dello Stato di provenienza. Le competenti autorità dello Stato in questione (in Svizzera: l’ambasciata o il consolato di tale Stato) forniscono informazioni circostanziate in merito.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 10.07.2019