Resettlement

Parole chiave: Asilo

Donne velate, bambini e uomini davanti a una scala mobile all’aeroporto di Zurigo.
enlarge_picture Un gruppo di rifugiati siriani atterra all’aeroporto di Zurigo nel quadro di un programma di reinsediamento. (foto: SEM © Gerry Amstutz)

Per reinsediamento si intende la rilocazione permanente di rifugiati particolarmente bisognosi di protezione in uno Stato terzo pronto ad accoglierli, che offra loro piena protezione e l’opportunità di integrarsi nel Paese.

Dalla ratifica della Convenzione sullo statuto dei rifugiati nel 1955, la Svizzera ha accolto regolarmente gruppi di rifugiati (politica dei contingenti). Ne hanno beneficiato tra l’altro gruppi di rifugiati provenienti da Ungheria, Tibet, Indocina (boat people), Cile, Iraq, Sudan, Tunisia ed ex Jugoslavia.

Negli anni ‘90, quando numerosi rifugiati provenienti dall’ex Jugoslavia giunsero in Svizzera, il Consiglio federale sospese temporaneamente l’accoglienza di gruppi di rifugiati. Nel 2013, a causa della crisi umanitaria in Siria, il Consiglio federale ha deciso di accogliere nuovamente gruppi di rifugiati particolarmente bisognosi di protezione.

Info complementari

Documentazione

(Questi documenti non sono disponibili in italiano)

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 30.11.2018