La migrazione ci riguarda

    

Aiuto sul posto

La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) attribuisce grande importanza alla tutela e ai diritti dei migranti e dei rifugiati nelle regioni di provenienza e di transito. In questo spirito, la SEM sostiene Stati di prima accoglienza e di transito, come per esempio gli Stati limitrofi della Siria nonché Stati del Corno d’Africa e dell’Africa settentrionale. Lo scopo è di migliorare le condizioni di vita dei migranti e dei profughi (tutela, registrazione, approvvigionamento, ecc.) e di accrescere l’efficienza dei sistemi nazionali per la gestione dei settori dell’asilo e della migrazione. In questo modo ci si propone di ridurre la pressione che induce queste persone a tentare di proseguire irregolarmente, spesso esponendosi a pericolo, il loro viaggio verso l’Europa. L’Africa settentrionale è un’importante regione di transito della migrazione irregolare verso l’Europa. Oltre a progetti incentrati sulla tutela dei profughi, la SEM supporta nella regione anche progetti per il ritorno volontario dei migranti e per il loro salvataggio in alto mare.

    

Crisi umanitaria in Siria

Il conflitto armato che da cinque anni insanguina la Siria ha provocato una grave crisi umanitaria e inflitto sofferenze immani al popolo siriano. Stando alle stime delle Nazioni Unite, dallo scoppio delle violenze ci sarebbero stati circa 400 000 morti – altre fonti avanzano stime oscillanti tra 300 000 e 500 000 morti – e tra un milione e mezzo e due milioni di feriti (cifre ONU, stato primavera 2016). Sul posto vi sono 13,5 milioni di persone che percepiscono un soccorso d’emergenza – più della metà della popolazione siriana. Molte persone fuggono il Paese. Stando all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR), nella regione ci sono poco meno di 4,8 milioni di fuggiaschi, di cui quasi il 40 per cento sono bambini sotto i 12 anni.

Votazione

Naturalizzazione agevolata

Il 12 febbraio 2017 i votanti svizzeri si pronunciano sulla modifica costituzionale "Naturalizzazione agevolata dei giovani stranieri della terza generazione".

    

Trattamento domande d’asilo

Con la sua politica d’asilo la Svizzera persegue due obiettivi prioritari: le persone bisognose di protezione vanno tutelate, le altre devono lasciare rapidamente la Svizzera.

    

«Fuggire» – Nei passi dei profughi
«Fuggire» – Nei passi dei profughi - flyer della mostra al museo nazionale svizzero a Zurigo dal 29 ottobre 2016 al 5 marzo 2017

Questa mostra invita i visitatori ad essere testimoni del viaggio pericoloso dei profughi e mostra quale persone ottengono prottezione – o no. Questa mostra è da vedere al museo nazionale svizzero a Zurigo dal 29 ottobre 2016 al 05 marzo 2017.