Pubblicazioni


Prassi della Svizzera in materia d’asilo dal 1979 al 2019

Lo studio «Prassi della Svizzera in materia d’asilo dal 1979 al 2019» dello storico Stephan Parak offre una fedele panoramica di quattro decenni di prassi elvetica in materia di asilo e allontanamento dal punto di vista dell’amministrazione federale. Questa presentazione compatta potrà essere di interesse e di aiuto, sia quale opera di consultazione sia quale introduzione, anche al di là dell’ampia cerchia di specialisti in materia d’asilo.

Prassi della Svizzera in materia d’asilo dal 1979 al 2019

Rapporto sulla migrazione 2019

Il rapporto sulla migrazione contiene fatti e cifre concernenti l’intero spettro di attivita della Segreteria di Stato della migrazione con l’obiettivo di facilitare la comprensione di un ambito tematico che ci riguarda tutti e inquadrare le molteplici sfaccettature che caratterizzano la gestione della migrazione.

Titelbild der Publikation «Migrationsbericht»

Statistica degli stranieri e dell’asilo 2019

La presente statistica sugli stranieri e sull’asilo serve da base per una serie di analisi della politica svizzera nel settore della migrazione e per le decisioni in materia. A tale riguardo, la SEM fornisce ampie informazioni e fatti.

Titelbild der Publikation «Ausländer- und Asylstatistik»

Brochure "12 fatti riguardanti i centri federali d’asilo"

La maggior parte delle procedure d’asilo è svolta e conclusa nei centri federali d’asilo. Di norma, la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) stipula con il Cantone o il Comune d’ubicazione un accordo volto a garantire le condizioni generali necessarie affinché il centro funzioni in modo sicuro, scorrevole ed efficiente. Gli accordi disciplinano, tra le altre cose, la collaborazione tra autorità, l’occupazione dei richiedenti l’asilo e la sicurezza.
12 fatti riguardanti i centri federali d’asilo.

Titelbild der Broschüre «12 Fakten zu den Bundesasylzentren»

Assicurazioni sociali:
Soggiorno in Svizzera e partenza

Informazioni per i cittadini stranieri

L’opuscolo spiega gli elementi fondamentali delle assicurazioni sociali in merito all’AVS/AI (assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità, 1° pilastro), come anche alla previdenza professionale (2° pilastro). Esso fornisce orientamenti pratici per la preparazione ad una partenza definitiva dalla Svizzera.

Titelbild der Broschüre «Sozialversicherungen»

Rapporto intermedio programmi d’integrazione cantonali PIC

I programmi d’integrazione cantonali (PIC) sono stati avviati nel 2014 per una durata di quattro anni, allo scopo di rafforzare le misure integrative in essere nei Cantoni e nei Comuni, di colmare le lacune e di ridurre le divergenze regionali. A due anni dall’avvio, i programmi d’integrazione cantonali sembrano sulla giusta rotta. Il rapporto intermedio presenta le basi strategiche dei PIC e offre una panoramica sulle esperienze maturate nonché sui successi e sulle sfide riscontrati nei primi due anni di attuazione dei programmi.

Titelbild des Zwischenberichts der Kantonalen Integrationsprogramme KIP

Opuscolo informativo della SEM per rifugiati e persone ammesse provvisoriamente

L’opuscolo informa in maniera succinta e in un linguaggio semplice riguardo a temi quali lo statuto delle persone interessate, le pertinenti basi legali, i permessi, il domicilio, il cambiamento di Cantone, i viaggi all’estero, il ricongiungimento familiare, l’integrazione, la promozione dell’integrazione, la scuola, il lavoro, la formazione continua, la salute, le assicurazioni sociali, il contributo speciale e l’aiuto sociale.

L’opuscolo informativo è stato aggiornato in vista dell’entrata in vigore della legge sugli stranieri e l’integrazione (LStrl) il 1° gennaio 2019.

altre lingue:

 

Titelbild der Informationsbroschüre des SEM für Flüchtlinge und vorläufig Aufgenommene


Strategia per la gestione integrata delle frontiere 2027

L’obiettivo della gestione integrata delle frontiere (Integrated Border Management, IBM) è di gestire le frontiere esterne Schengen in modo effcace, effciente e ordinato, al fne di renderle più sicura grazie a migliori controlli e al tempo stesso mantenerle il più possibile permeabili per le persone che viaggiano legalmente.

Titelbild der Publikation «Strategie der Integrierten Grenzverwaltung 2027»

Rapporto annuale 2013: Promozione dell’integrazione da parte della Confederazione

Il rapporto annuale "Promozione dell’integrazione da parte della Confederazione e i suoi effetti nei cantoni", pubblicato dall’Ufficio federale della migrazione UFM, presenta le attività cofinanziate dalla Confederazione nell’intento di migliorare l’integrazione dei migranti.

Titelbild der Publikation «Jahresbericht Integrationsförderung des Bundes»

Rapporto finale del gruppo strategico "Gestione integrata delle frontiere"

Il 1° giugno 2012 il Consiglio federale ha adottato la strategia integrata per la gestione dei confini, elaborata congiuntamente dalla Confederazione e dai Cantoni per riunire in un unico strumento tutte le attività istituzionali finalizzate a combattere la migrazione illegale, il traffico di migranti e la criminalità transfrontaliera, garantendo al contempo il buon funzionamento dell’immigrazione legale. Un gruppo di lavoro elaborerà ora un piano d’azione con misure concrete.

Titelbild des Schlussberichts der Strategiegruppe «Integrierte Grenzverwaltung»

Fondo per le frontiere esterne

Il Fondo europeo per le frontiere esterne è uno dei quattro strumenti finanziari del programma generale "Solidarietà e gestione dei flussi migratori", che mira ad un’equa distribuzione tra gli Stati membri delle responsabilità derivanti dall’introduzione di una gestione integrata delle frontiere esterne dell’Unione europea nonché della messa in atto di politiche comuni in materia di asilo e di immigrazione.

Titelbild der Informationsbroschüre «Aussengrenzenfonds»

Benvenuti in Svizzera

Informazioni per gli immigrati

L'opuscolo "Benvenuti in Svizzera – Informazioni per gli immigrati" contiene informazioni di base sulla vita in Svizzera.Gli stranieri che giungono in Svizzera devono spesso rinunciare a riferimenti essenziali per integrarsi in una società nuova e loro ignota. Per integrarsi bene occorre disporre rapidamente di informazioni di qualità sul nuovo spazio vitale e lavorativo e sui propri diritti e doveri.

La pubblicazione intende dare il benvenuto ai nuovi arrivati, informandoli sui valori, i diritti e i doveri valevoli in tutta la Svizzera, fornendo loro messaggi con una rilevanza per l'integrazione conformemente alla legislazione vigente e fornendo anche informazioni pratiche sulle condizioni di vita e di lavoro nei diversi settori. La pubblicazione è disponibile da subito in italiano, tedesco, francese, albanese, arabo, inglese, portoghese, russo, serbo, spagnolo, tamil e turco.

Titelbild der Informationsbroschüre «Willkommen in der Schweiz»

Libera circolazione Svizzera – UE

Le relazioni tra la Svizzera e l’UE, tradizionalmente strette ma in continuo mutamento, si sono ulteriormente intensificate dal 2002 grazie all’Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALC). Tale accordo consente ai cittadini della zona UE di stabilirsi e lavorare più facilmente in Svizzera e garantisce le stesse possibilità ai cittadini svizzeri che intendono stabilirsi e lavorare nei Paesi dell’UE.

Il presente opuscolo fornisce informazioni essenziali sull’importanza dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone, relative a salari, posti di lavoro, economia, immigrazione e assicurazioni sociali.

Titelbild der Broschüre «Personenfreizügigkeit Schweiz – EU»

Svizzere e svizzeri nell’UE

Questa pubblicazione fornisce alle Svizzere e agli Svizzeri che vivono nell’UE e che vorebbero lavorarci una panoramica sull’applicazione concreta dell’accordo sulla libera circolazione delle persone, concluso tra la Svizzera e l’Unione europea.

Titelblatt der Publikation «Schweizerinnen und Schweizer in der EU»

Cittadine e cittadini dell’UE in Svizzera

Questa pubblicazione fornisce alle cittadine e cittadini dell’UE che vivono in Svizzera e che vorebbero lavorarci una panoramica sull’applicazione concreta dell’accordo sulla libera circolazione delle persone, concluso tra la Svizzera e l’Unione europea.

Titelbild der Publikation «EU-Bürger in der Schweiz»

"Matrimoni forzati" in Svizzera: cause, forme e entità

Lo studio descrive le cause, le forme e l’entità del fenomeno dei "matrimoni forzati" in Svizzera, tracciando diverse tipologie e profili delle vittime. Illustra le misure adottate sinora nei settori della prevenzione, dell’assistenza e della protezione e ipotizza ulteriori misure al fine di contrastare ancora più efficacemente il fenomeno. Su tale base è attuato un programma improntato a misure mirate volte a sostenere e proteggere, con precauzione ed efficacia, le persone coinvolte (sensibilizzazione, interlocutori e consulenti, protezione).

Titelbild der Studie «Zwangsheiraten in der Schweiz: Ursachen, Formen, Ausmass»

Vielfalt gestalten – Vivre la diversité

(Questo documento non è disponibile in italiano)

Der Film porträtiert vier schweizerische Institutionen aus Verwaltung und Zivilgesellschaft, welche die vielfältigen Fähigkeiten von Migrantinnen und Migranten als Chance und Potential begreifen.

Titelbild der Publikation «Vielfalt gestalten»

Rifugiati illustri nell’esilio svizzero

400 pagine. Con un’introduzione di Peter von Matt.

Titelbild der Publikation «Prominente Flüchtlinge in der Schweiz»

Documentario "Ritorno al futuro? – Voci e testimonianze sull’aiuto al ritorno"

Il film dà la parola a diversi operatori del settore dell’asilo e del ritorno che descrivono tensioni, sfide e possibilità dell’aiuto al ritorno. Alla luce di tre esempi concreti il film mostra come gli interessati affrontano il ritorno nella loro vecchia patria.

Cover picture of the documentary "Return for the future? – Stories and voices of Return Assistance"

terra cognita

Rivista svizzera dell’integrazione e della migrazione
Editrice: Commissione federale della migrazione (CFM)

La rivista terra cognita affronta discussioni d'attualità intorno ai temi della migrazione e dell'integrazione e presenta i risultati della scienza, della politica e della pratica in un formato facilmente leggibile. terra cognita si rivolge a un pubblico ampio: comuni, amministrazioni cantonali, servizi di integrazione, istituti scolastici e di formazione, università, attori della società civile e persone interessate.

Titelbild der Zeitschrift «terra cognita»

   

Ultima modifica 01.10.2020

Inizio pagina