Asilo: statistiche dell’agosto 2017

Parole chiave: Statistiche sull’asilo

Comunicati, SEM, 11.09.2017

Nell’agosto 2017 sono state presentate in Svizzera 1690 domande d’asilo, ossia 4 in meno che nel mese precedente (-0,2%). Il numero di domande è diminuito di quasi un terzo rispetto al mese di agosto dell’anno scorso (-30,8%).

In agosto, i principali Paesi di provenienza dei richiedenti l’asilo giunti in Svizzera sono stati l’Eritrea (260 domande, ossia 62 in meno rispetto al luglio 2017), la Siria (125 domande; -35), la Somalia (118 domande; +17), l’Afghanistan (102 domande; -18), la Turchia (91 domande; -7) e lo Sri Lanka (85 domande; -3).

Nel mese di agosto, la Segreteria di Stato della migrazione ha liquidato in prima istanza 2330 domande d’asilo, di cui 554 con una decisione di non entrata nel merito (508 in virtù dell’Accordo di Dublino), 550 con la concessione dell’asilo e 654 con l’ammissione provvisoria. Il numero di casi in giacenza in prima istanza è diminuito di 520 unità rispetto al mese precedente, attestandosi a 23 005.

Nel medesimo mese 642 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità. La Svizzera ha chiesto ad altri Stati Dublino la presa in carico di 777 richiedenti l’asilo. 166 persone state trasferite nello Stato Dublino competente. Dal canto suo, la Svizzera ha ricevuto 540 domande di presa in carico Dublino. 82 persone sono state trasferite in Svizzera.

Programmi di reinsediamento e di ricollocazione

Nel mese di agosto 88 persone sono giunte in Svizzera nel quadro del programma di reinsediamento dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (ACNUR). Nel dicembre 2016 il Consiglio federale ha deciso di ammettere, sull'arco di due anni, un nuovo contingente di 2000 vittime del conflitto siriano. Sino alla fine di agosto 2017 la Svizzera ne ha accolte 333. Il programma di reinsediamento è rivolto a persone particolarmente vulnerabili in Siria e nei suoi Paesi limitrofi alle quali l’ACNUR ha riconosciuto lo statuto di rifugiati.

28 persone provenienti dalla Grecia o dall’Italia sono giunte in Svizzera nel mese di agosto nel quadro del programma di ricollocazione dell’Unione europea. Dall’inizio del programma, nel settembre 2015, la Svizzera ha accolto 1122 persone. La ricollocazione consiste nel trasferire in un altro Stato europeo dei richiedenti l’asilo già registrati in Italia o in Grecia, due Stati Dublino chiamati a fronteggiare un numero particolarmente elevato di domande d’asilo alla frontiera esterna dello spazio Schengen.

Info complementari

Documentazione

Dossier

Novità

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 11.09.2017

Contatto

Informazione e comunicazione SEM
T
+41 58 465 78 44
Contatto