Asilo: apertura del centro speciale della Confederazione a Verrières

Comunicati, SEM, 28.11.2018

Il centro federale speciale per richiedenti l’asilo apre il 3 dicembre 2018 a Verrières, nel Cantone di Neuchâtel. Nel novembre 2016 la Confederazione aveva comunicato, in collaborazione con le autorità comunali e cantonali, che l’ex centro sportivo di Cernets avrebbe accolto un centro federale speciale. Dopo i lavori di conversione necessari per il suo nuovo uso, l’edificio è ora pronto per accogliere i richiedenti l’asilo che la Confederazione deciderà di alloggiarvi. I primi tre anni il centro sarà utilizzato nell’ambito di un progetto pilota inquadrato da un comitato di accompagnamento.

La legge sull’asilo riveduta, largamente accolta in votazione popolare nel giugno 2016, entra in vigore il 1° marzo 2019. Nel quadro del riassetto del settore dell’asilo la Confederazione e i Cantoni hanno deciso di aprire due centri speciali per i richiedenti l’asilo che perturbano il buon funzionamento dei centri federali con o senza funzione procedurale.

Dopo i lavori di conversione e di adeguamento alle norme federali, il primo centro speciale aprirà le porte il 3 dicembre prossimo nel Comune di Verrières, nel Cantone di Neuchâtel. L’ubicazione del secondo centro speciale, in Svizzera tedesca, è ancora in discussione e sarà annunciato non appena possibile. Sono al vaglio diversi siti in diversi Cantoni tedeschi.

Fase pilota di tre anni

Nel novembre 2016 la Confederazione, il Cantone di Neuchâtel e il Comune di Verrières hanno sottoscritto una convenzione di gestione e di occupazione che consente l’esercizio di questo centro speciale. Nel corso del primo anno di attività il centro accoglierà prevedibilmente fino a 20 richiedenti l’asilo. In seguito la sua capacità sarà progressivamente aumentata a 60 posti.

Il centro speciale sarà gestito nell’ambito di un progetto pilota inquadrato da un comitato di accompagnamento costituito da rappresentanti delle autorità comunali e cantonali, del Corpo delle guardie di confine e della Segreteria di Stato della migrazione. Il comitato valuterà le condizioni di gestione vigenti nel centro e, in collaborazione con l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR), esaminerà in un bilancio annuale in particolare se l’esercizio del centro si svolge in modo sicuro e ordinato, se i richiedenti hanno accesso alla procedura d’asilo e se è garantito il contatto con un rappresentante legale.

Particolarità di un centro federale speciale

L’obiettivo di un centro speciale è sgravare gli altri centri federali (con o senza funzione procedurale) e consentirvi una buona convivenza. Il sito di Verrières ospiterà unicamente i richiedenti l’asilo adulti che perturbano il buon funzionamento dei centri federali tradizionali o che si comportano in modo tale da disturbare l’ordine pubblico o minacciare la sicurezza. Non vi saranno alloggiati né minorenni né donne.

L’alloggiamento in un centro speciale non corrisponde a un’incarcerazione e i suoi occupanti sono liberi di muoversi. Le regole che disciplinano l’uscita sono tuttavia più severe: i richiedenti l’asilo possono lasciare il centro unicamente tra le ore 9 e le 17, compresi i fine settimana. Inoltre, il personale incaricato della sicurezza e dell’assistenza è potenziato. Come tutti i centri federali, anche quello speciale di Verrières sarà raggiungibile sette giorni su sette, 24 ore su 24.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 28.11.2018

Contatto

Informazione e comunicazione SEM
T
+41 58 465 78 44
Contatto