Naturalizzazione agevolata

Le decisioni in materia di naturalizzazione agevolata spettano esclusivamente alla Confederazione. Il Cantone è dapprima sentito e gode – come d’altronde il Comune – di un diritto di ricorso. Lo straniero che desidera ottenere la cittadinanza svizzera in procedura agevolata deve essersi integrato nella comunità svizzera, conformarsi all’ordine giuridico svizzero e non compromettere la sicurezza interna od esterna della Svizzera.

Possono beneficiare della naturalizzazione agevolata, purché siano adempite determinate condizioni legali, segnatamente i coniugi stranieri di cittadini svizzeri nonché i figli di un genitore svizzero che ancora non beneficiano della cittadinanza svizzera.

I coniugi stranieri di cittadini svizzeri che vivono in Svizzera da un anno possono ottenere la naturalizzazione agevolata dopo tre anni di matrimonio e a condizione di aver risieduto complessivamente cinque anni in Svizzera. Chi ha vincoli stretti con la Svizzera può chiedere la naturalizzazione agevolata anche se risiede all’estero presso la competente Rappresentanza svizzera all’estero. Ciò a condizione di vivere in unione coniugale con il cittadino svizzero.

Richiedenti
Segnatamente cittadini stranieri coniugati con cittadini svizzeri nonché figli stranieri di un genitore svizzero
Inoltro della domanda Confederazione
Segreteria di Stato della migrazione, Divisione Cittadinanza, 3003 Berna-Wabern
Competenza per la decisione Confederazione
Diritto di ricorso si
Condizioni a livello federale
  • integrazione
  • conformarsi all'ordine giuridico
  • non compromettere la sicurezza interna o esterna
  • condizioni supplementari a seconda dell'articolo di legge
Condizioni a livello cantonale nessuna, solo diritto di essere sentito e di ricorrere
Condizioni a livello comunale nessuna, solo diritto di essere sentito e di ricorrere

 

Naturalizzazione agevolata giusta la legge sulla cittadinanza

1. Articolo 27 LCit
Coniuge straniero di un cittadino svizzero che ha risieduto complessivamente cinque anni in Svizzera, vi risiede da un anno e vive da tre anni in unione coniugale con il cittadino svizzero. Attenzione: il/la coniuge deve aver posseduto la cittadinanza svizzera al momento del matrimonio.

2. Articolo 28 LCit
Coniuge straniero di un cittadino svizzero che vive o è vissuto all’estero, ha vincoli stretti con la Svizzera e vive da almeno sei anni in unione coniugale con il cittadino svizzero. La domanda può essere presentata anche in caso di domicilio all’estero. Attenzione: se il coniuge ha ottenuto la cittadinanza svizzera tramite naturalizzazione ordinaria dopo il matrimonio, la naturalizzazione non è possibile.

3. Articolo 29 LCit
Straniero che è vissuto durante almeno cinque anni ritenendo in buona fede di essere svizzero e come tale è effettivamente stato considerato dall’autorità cantonale o comunale. Caso assai raro.

4. Articolo 30 LCit
Il minorenne apolide che ha risieduto complessivamente cinque anni in Svizzera, incluso l’anno precedente la domanda.

5. Articolo 31a LCit
Il figlio straniero minore di 22 anni che non è stato incluso nella naturalizzazione di un genitore e ha risieduto complessivamente cinque anni in Svizzera, incluso l’anno precedente la domanda. Bisogna che al momento della domanda di naturalizzazione del genitore in questione, il figlio fosse minorenne.

6. Articolo 31b LCit
Il figlio straniero che non ha potuto acquistare la cittadinanza svizzera in quanto un genitore l’ha persa prima ch’egli nascesse, se ha stretti vincoli con la Svizzera.

7. Articolo 58a LCit
Il figlio straniero la cui madre possedeva la cittadinanza svizzera al momento o prima del parto, se ha stretti vincoli con la Svizzera.

8. Articolo 58c LCit
Il figlio nato fuori matrimonio da padre svizzero. Se ha stretti vincoli con la Svizzera, può presentare una domanda di naturalizzazione agevolata prima del compimento del ventiduesimo anno d’età.
   

Il rilascio di documenti d’identità svizzeri

La decisione positiva può ancora essere impugnata dalle autorità cantonali o comunali interessate. Se nessun ricorso giungerà alla competente autorità federale, entro due mesi sarà automaticamente recapitata una pertinente comunicazione che informerà del carattere definitivo della decisione di naturalizzazione.

Solo allora lei potrà farsi rilasciare un passaporto svizzero o una carta d’identità svizzera. A tal fine, favorisca rivolgersi al Controllo abitanti del suo luogo di domicilio. Il rilascio del passaporto o della carta d’identità può, a seconda dei cantoni e dei comuni, richiedere un certo tempo. La naturalizzazione deve infatti essere trascritta nei registri del comune d’attinenza.
   

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 18.04.2013