Rapporto «Monitoraggio NEM» relativo al terzo trimestre 2006

Parole chiave: Sostegno finanziario | Asilo

Comunicati, SEM, 01.03.2007

Berna-Wabern. In Svizzera, fra il 1° luglio e il 30 settembre 2006 sono passate in giudicato le decisioni di non entrata nel merito (NEM) emesse nei confronti di 383 richiedenti l’asilo, pertanto esclusi dal sistema di aiuto sociale del settore dell’asilo. Nel terzo trimestre del 2006, 881 persone hanno chiesto e ottenuto un soccorso d’emergenza. Delle 4 990 persone la cui NEM è passata in giudicato prima del 1° aprile 2004 (casi transitori), 646 beneficiavano ancora del soccorso d’emergenza nel terzo trimestre del 2006.

Dal 1° aprile 2004, i richiedenti l’asilo nei cui confronti è stata emanata una decisione di non entrata nel merito (NEM) non hanno più diritto all’aiuto sociale, ma soltanto a un soccorso d’emergenza minimo garantito dalla Costituzione. Sino alla fine del 2004 la Confederazione versava ai Cantoni, all’occorrenza, un aiuto sociale ordinario per le 4 990 persone la cui NEM era passata in giudicato prima del 1° aprile 2004 (i cosiddetti «casi transitori»). La Confederazione e i Cantoni monitorano le ripercussioni del blocco dell’aiuto sociale sulle persone nei cui confronti è stata pronunciata una NEM passata in giudicato. Il presente rapporto di monitoraggio raccoglie i dati del terzo trimestre del 2006.

Risultati

Tra luglio e settembre del 2006 sono passate in giudicato 383 decisioni di non entrata nel merito, portando a quota 7 576 il numero di persone con una NEM passata in giudicato dall’aprile del 2004. Nel terzo trimestre del 2006, 881 persone con una NEM secondo il nuovo diritto hanno beneficiato del soccorso d’emergenza (contro le 918 del trimestre precedente). Nel terzo trimestre, dei cosiddetti casi transitori, 646 hanno ancora beneficiato del soccorso d’emergenza (contro le 748 del trimestre precedente).

Le spese per il soccorso d’emergenza sono leggermente diminuite, passando da circa 1 512 000 a 1 335 000 franchi. I costi medi – non comprendenti quelli per le prestazioni sanitarie – sono anch’essi scesi da 27 a 25 franchi per persona e giorno. Nell’arco del trimestre, il soccorso d’emergenza è stato corrisposto per una durata media di 57 giorni. Nel terzo trimestre del 2006, i Cantoni hanno ricevuto a titolo d’indennità per il soccorso d’emergenza 689 400 franchi nonché, in 54 casi, a titolo d’indennità per l’esecuzione dell’allontanamento 1 000 franchi per ogni caso. A queste indennità si contrappongono spese pari a 1 334 964 franchi. Nel terzo trimestre 2006, il soccorso d’emergenza a favore delle persone con una NEM giusta il nuovo diritto ha dunque fatto registrare ai Cantoni un disavanzo di 591 564 franchi.

Soggiorno illegale e delinquenza

Il numero dei fermi resta contenuto. Nei casi secondo il nuovo diritto sono stati registrati 498 fermi (contro i 519 del trimestre precedente), di cui il 47 per cento per soggiorno illegale e il 23 per cento per infrazioni alla legge sugli stupefacenti e/o per reati patrimoniali (nel trimestre precedente: risp. 51 % e 25 %). Per quanto riguarda i casi transitori, il numero dei fermi sta continuando a diminuire: difatti è passato da quota 765 nel primo trimestre del 2005 a quota 210 nel terzo trimestre del 2006. Il 37 per cento dei fermi è riconducibile a soggiorno illegale, il 25 per cento a infrazioni alla legge sugli stupefacenti e/o a reati patrimoniali (nel trimestre precedente: risp. 38 % e 30 %).

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 01.03.2007

Contatto

Contatto / informazioni

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto