Alloggio temporaneo per richiedenti l’asilo a Boltigen

Comunicati, SEM, 28.10.2016

Berna. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) aprirà un centro federale temporaneo d’asilo a Boltigen BE. Durante tre anni la SEM potrà destinare l’accantonamento militare di Boltigen all’alloggio dei richiedenti l’asilo. Dotato di una capacità massima di 120 posti letto, il centro sarà operativo dall’inizio di dicembre 2016.

La SEM, il Comune di Boltigen, il Canton Berna e il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) si sono accordati su una convenzione che per la durata di tre anni adibisce l’accantonamento militare di Boltigen a centro federale d’asilo. In virtù dell’articolo 26a della legge sull’asilo (LAsi), la Confederazione può utilizzare le proprie infrastrutture ed edifici per l’alloggio di richiedenti l’asilo per al massimo tre anni. Il centro federale d’asilo di Boltigen entrerà in funzione verosimilmente all’inizio di dicembre 2016. L’inaugurazione sarà preceduta da una manifestazione informativa destinata alla popolazione e da una giornata delle porte aperte.

L’assistenza ai richiedenti l’asilo e la gestione del centro saranno assicurate dalla società ORS Service SA, mentre la sicurezza sarà garantita dall’azienda Securitas SA. Con il sostegno del Comune di ubicazione del centro, l’ORS predisporrà inoltre dei programmi d’occupazione per i richiedenti l’asilo. In virtù della LAsi, la Confederazione versa al Cantone un importo forfettario per coprire le spese legate alla sicurezza e ai programmi d’occupazione. I fornitori di servizi che assicurano l’assistenza e la sicurezza presso i centri d’asilo della Confederazione sono stati selezionati nel 2013 nell’ambito di una gara pubblica.

Il centro federale d’asilo di Boltigen ha una capacità ricettiva di 120 posti letto. Questi posti saranno interamente compensati nel quadro dell’attribuzione cantonale dei richiedenti l’asilo dai Centri di registrazione e procedura. Ciò significa che ogni anno il Canton Berna dovrà accogliere nei propri alloggi 120 richiedenti l’asilo in meno rispetto a quanto previsto dalla normale chiave di riparto.

Un gruppo di accompagnamento composto di rappresentanti della popolazione, del Comune, della Confederazione e delle ditte incaricate della sicurezza e dell’assistenza ha iniziato la propria attività. Supporterà la gestione e, all’occorrenza, chiederà alla SEM di adottare provvedimenti per garantire il buon funzionamento dell’alloggio.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 28.10.2016

Contatto

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto