Asilo: statistica del terzo trimestre 2018

Parole chiave: Statistiche sull’asilo

Comunicati, SEM, 23.10.2018

Nel terzo trimestre 2018 sono state presentate in Svizzera 3664 domande d’asilo, ossia circa il 23,6 per cento in meno che nel medesimo periodo del 2017. In settembre 2018 sono state registrate 1097 nuove domande, il che rappresenta un calo del 22,1 per cento rispetto al settembre 2017. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) mantiene le proprie previsioni e stima a circa 16 500 (+/- 2500) le nuove domande per l’anno in corso. La pianificazione della Confederazione e dei Cantoni si basa su 19 000 domande d’asilo.

Tra inizio gennaio e fine settembre 2018 sono state presentate in Svizzera 11 484 domande d’asilo, ossia il 17,5 per cento in meno rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. Si tratta della cifra più bassa per i primi nove mesi dell’anno dal 2010 a questa parte. Questa evoluzione si spiega con la forte diminuzione della migrazione attraverso il Mediterraneo centrale. A questo viene ad aggiungersi che la Svizzera non costituisce una meta privilegiata dei migranti che giungono in Europa occidentale.

In settembre la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha liquidato in prima istanza 1749 domande d’asilo, di cui 279 con una decisione di non entrata nel merito (in 223 casi in virtù dell’Accordo di Dublino), 391 con la concessione dell’asilo e 643 con l’ammissione provvisoria. Il numero di casi in giacenza in prima istanza è diminuito di 527 unità rispetto al mese di agosto attestandosi a 13 484.

In settembre 496 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate. La Svizzera ha chiesto ad altri Stati Dublino la presa in carico di 469 richiedenti l’asilo. 161 persone sono state trasferite nello Stato Dublino competente. Dal canto suo, la Svizzera ha ricevuto 475 domande di presa in carico Dublino. 96 persone sono state trasferite in Svizzera.

Sempre in settembre i principali Paesi di provenienza dei richiedenti l’asilo giunti in Svizzera sono stati l’Eritrea (155 domande; -54), la Turchia (113 domande; +15), l’Afghanistan (111 domande; +12), la Siria (107 domande; -2), e l’Iran (77 domande; +17).

Programma di reinsediamento

Durante il mese di settembre 66 persone sono state accolte in Svizzera nel quadro del programma di reinsediamento dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (ACNUR). Nel dicembre 2016 il Consiglio federale ha deciso di ammettere sull’arco di due anni un contingente di 2000 vittime del conflitto siriano. Il programma è destinato alle persone particolarmente vulnerabili che si trovano in Siria e nei Paesi vicini e cui l’ACNUR ha riconosciuto lo statuto di rifugiato. Sino alla fine di settembre 2018 le persone accolte in Svizzera nel quadro di questo contingente sono state 1298.

Prospettive 2018

Negli ultimi due anni il numero di domande d’asilo presentate in Svizzera è diminuito. Quante nuove domande saranno presentate nel 2018 dipenderà in larga misura dall’evoluzione della situazione in Libia e dal numero di persone che attraverseranno il Mediterraneo centrale. Va detto tuttavia che, a fronte dell’evoluzione osservata sinora, è comunque realistico attendersi a cifre più elevate. Pertanto la SEM conferma le proprie previsioni formulate a inizio anno e conta con circa 16 500 (+/-2500) nuove domande per l’anno in corso. Considerati gli sviluppi recenti, le proiezioni iniziali sono state lievemente rivedute verso il basso, per cui la SEM imposta ora la propria pianificazione in funzione di 19 000 e non più di 20 000 domande d’asilo.

Info complementari

Documentazione

Dossier

Novità

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 23.10.2018

Contatto

Informazione e comunicazione SEM
T
+41 58 465 78 44
Contatto