Coronavirus: sospeso fino a nuovo avviso il trasferimento di richiedenti l’asilo dalla Svizzera in Italia

Parole chiave: Asilo | Pandemia

Comunicati, SEM, 26.02.2020

Alla luce dell’espansione del coronavirus, le autorità italiane hanno deciso di sospendere, fino a nuovo avviso, la ripresa in carico di richiedenti l’asilo nel quadro del sistema Dublino. I trasferimenti già predisposti sono sospesi.

La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ne è stata informata dal Ministero dell’Interno italiano. La misura si applica a tutti gli Stati europei che intendono trasferire in Italia – nel quadro dell’accordo di Dublino – richiedenti l’asilo la cui domanda va esaminata dall’Italia in virtù delle disposizioni del regolamento Dublino. La decisione è stata adottata in seguito all’espansione del coronavirus in varie regioni italiane. Sospendendo i trasferimenti Dublino, s’intende predisporre e attuare altre misure sanitarie.

La decisione delle autorità italiane ha costretto la SEM a sospendere i trasferimenti previsti, annullando i voli prenotati per i prossimi giorni. Le dieci persone in questione rimarranno, per il momento, nei centri d’asilo della Confederazione o nelle strutture cantonali.

Info complementari

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 26.02.2020

Contatto

Daniel Bach Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 79 570 37 81
Contatto