Struttura di cooperazione interdipartimentale in materia di migrazione internazionale (struttura IMZ)

Le attività di politica estera condotte dalla Svizzera nel settore della migrazione sono molteplici e coinvolgono tra l’altro gli Uffici del Dipartimento federale di giustizia e polizia, del Dipartimento federale degli affari esteri nonché del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca. Per coordinare le diverse attività svolte nel settore della migrazione e garantire una politica estera migratoria coerente, il Consiglio federale ha istituito nel febbraio del 2011 la struttura di cooperazione interdipartimentale in materia di migrazione internazionale (struttura IMZ).

Articolazione della struttura IMZ

La struttura IMZ è articolata su tre livelli:

  • il plenum del Gruppo di lavoro interdipartimentale per le questioni delle migrazioni al livello direttori/segretari di Stato,
  • il Comitato per la cooperazione internazionale in materia di migrazione al livello vicedirettori
  • e i Gruppi di lavoro per regioni, Paesi e temi prioritari.

Il plenum è l’organo di coordinamento strategico della struttura IMZ ed è responsabile della definizione delle priorità della politica migratoria estera della Svizzera. Il Comitato esamina e valuta gli aspetti operativi della cooperazione interdipartimentale in materia di migrazione e i diversi strumenti della politica migratoria estera (partenariati migratori, programmi "Protection in the Region" ecc.). L’attuazione concreta delle misure e dei progetti viene coordinata dai gruppi di lavoro competenti.

    

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 25.07.2016