Convenzione per una migliore cooperazione Dublino

Parole chiave: Schengen/Dublin

Comunicati, SEM, 13.12.2012

Berna. Il 7 dicembre 2012 la Svizzera e il Principato del Liechtenstein hanno firmato una convenzione tesa a migliorare la cooperazione Dublino.

Nella convenzione, i due Stati s’impegnano a rispettare i termini di trattamento ridotti per i casi Dublino. L’obiettivo è di velocizzare i processi e conseguire maggior efficienza. La convenzione disciplina altresì il "transito": siccome il Principato del Liechtenstein non possiede un aeroporto proprio per eseguire i trasferimenti in altri Stati Dublino, i funzionari del Principato possono accompagnare a un aeroporto svizzero, transitando su suolo elvetico, i cittadini di Paese terzo la cui procedura d’asilo compete a un altro Stato conformemente al regolamento Dublino.

Il Principato del Liechtenstein applica il regolamento Dublino dal 19 dicembre 2011. La cooperazione tra la Svizzera e il Principato può già essere definita ottima. Grazie alla convenzione sarà ulteriormente sveltita.

La convenzione con il Principato del Liechtenstein entra in vigore trenta giorni dopo la firma.

Gli Stati Dublino possono stipulare accordi bilaterali per migliorare la loro collaborazione nella procedura Dublino. La convenzione col Liechtenstein è la terza del genere stipulata dalla Svizzera. In precedenza sono state concluse convenzioni analoghe con l’Austria e la Germania.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 13.12.2012

Contatto

Contatto / informazioni

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto