La Svizzera e l’Azerbaigian rafforzano le loro relazioni firmando due nuovi accordi

Parole chiave: Rimpatrio | Visto

Comunicati, SEM, 10.10.2016

Berna. Il consigliere federale Didier Burkhalter, capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), ha incontrato a Berna il suo omologo azero Elmar Mammadyarov nel quadro di una visita ufficiale. I ministri hanno firmato due accordi volti a rafforzare la collaborazione tra Svizzera e Azerbaigian in materia di riammissioni e visti. Burkhalter e Mammadyarov hanno inoltre fatto il punto su diverse questioni bilaterali, soprattutto in campo economico, e affrontato vari temi di ordine regionale e internazionale.

Paese cerniera tra Europa e Asia, l’Azerbaigian intrattiene con la Svizzera relazioni caratterizzate da scambi e apertura reciproca. Negli ultimi dieci anni, i due Paesi hanno intensificato le loro relazioni bilaterali siglando vari accordi che consolidano la cooperazione, in particolare in campo economico. Lunedì, a Berna, Didier Burkhalter ed Elmar Mammadyarov hanno firmato due nuovi accordi in materia di migrazione: uno riguardante le riammissioni e l’altro volto a facilitare il rilascio di visti.

Con la firma dell’accordo di riammissione, la Svizzera mira a semplificare la regolamentazione dei rimpatri delle persone tenute a lasciare il suo territorio. L’accordo sul rilascio dei visti consente invece di agevolare il rilascio di visti di breve durata ai cittadini dei due Paesi. Sottoscrivendo questo accordo, la Svizzera adegua la prassi per il rilascio di visti di breve durata a quella degli altri Stati Schengen, che già applicano un accordo simile dal settembre del 2014.

L’incontro ha rappresentato inoltre l’occasione per affrontare vari temi inerenti alle relazioni bilaterali tra Svizzera e Azerbaigian, tra cui la situazione nel campo di diritti umani e la collaborazione in tale ambito a livello multilaterale. Il capo del DFAE ha anche presentato al suo omologo le linee direttrici della strategia di cooperazione regionale per il Caucaso meridionale 2017-2020, che definisce l’impegno congiunto e coordinato della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC), della Direzione politica del DFAE e della Segreteria di Stato dell’economia (SECO). Si è inoltre discusso di cooperazione economica. L'Azerbaigian è il principale partner commerciale della Svizzera nel Caucaso meridionale e molte grandi aziende svizzere operano in questo Paese. Uno dei pilastri su cui poggiano le relazioni tra Svizzera e Azerbaigian è  la politica energetica.

Didier Burkhalter ed Elmar Mammadyarov hanno infine parlato dei conflitti nel Caucaso meridionale – dove la Svizzera, nel segno della continuità del suo anno di presidenza dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) nel 2014, porta avanti il proprio impegno a favore del dialogo e del riavvicinamento tra i Paesi della regione nonché della cooperazione con le organizzazioni internazionali (OSCE, ONU). Altri argomenti di discussione sono stati la situazione in Ucraina e la collaborazione nell’ambito delle istituzioni finanziarie internazionali, dato che l’Azerbaigian fa parte dei gruppi di voto presieduti dalla Svizzera in seno alla Banca Mondiale, al Fondo monetario internazionale (FMI) e al Fondo mondiale per l’ambiente (GEF).

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 10.10.2016

Contatto

Servizio d’informazione DFAE
T
+41 58 462 31 53
Contatto