Stranieri: statistiche a fine settembre 2016

Comunicati, SEM, 27.10.2016

Berna. Nei primi nove mesi del 2016 l’immigrazione in Svizzera è diminuita del 6,9 per cento rispetto al medesimo periodo del 2015. Il saldo migratorio si è attestato a 44 334 persone, il che rappresenta un calo del 18,3 per cento rispetto alla fine di settembre 2015. Oltre due terzi (68,5%) della popolazione residente permanente straniera provengono da Stati membri dell’UE o dell’AELS.

Tra l’inizio di gennaio e la fine di settembre 2016, l’immigrazione nella popolazione residente permanente straniera in Svizzera è diminuita del 6,9 per cento rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. Parallelamente, l’emigrazione è aumentata del 4,7 per cento. Ne risulta un saldo migratorio di 44 334 persone (-18,3% rispetto al medesimo periodo del 2015). Questo calo del saldo migratorio riguarda sia i cittadini di Stati membri dell’Unione europea (UE) o dell’Associazione europea di libero scambio (AELS), sia i cittadini di Stati terzi (-13%).

103 896 cittadini di Stati membri dell’UE o dell’AELS sono immigrati in Svizzera per assumervi un impiego, il che rappresenta una diminuzione del 7,8 per cento rispetto alla fine di settembre 2015. Questa cifra include sia gli stranieri residenti nel nostro Paese a titolo permanente sia i titolari di permessi di soggiorno temporanei.

Durante il medesimo periodo, 34 137 persone sono entrate in Svizzera a titolo permanente nel quadro del ricongiungimento familiare (−5,1% rispetto al medesimo periodo del 2015), di cui il 20,1 per cento erano membri di famiglia di cittadini svizzeri.

Alla fine di settembre 2016 risiedevano in Svizzera 2 021 525 cittadini stranieri, di cui 1 384 905 cittadini di Stati membri dell’UE o dell’AELS e 636 620 cittadini di Stati terzi.

Info complementari

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 27.10.2016

Contatto

Segreteria di Stato della migrazione
T
+41 58 465 11 11
Contatto