Legge sull’asilo riveduta: la SEM designa i consultori giuridici ammessi

Parole chiave: Asilo

Comunicati, SEM, 26.02.2019

La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha designato i consultori giuridici cui i richiedenti l’asilo potranno rivolgersi gratuitamente a partire dal 1° marzo 2019 nel quadro delle procedure svolte nei Cantoni. Sono stati ammessi consultori giuridici della Caritas e dell’Aiuto delle Chiese evangeliche della Svizzera (ACES) nonché di altri enti di pubblica utilità. Questi consultori offrono già tutt’oggi prestazioni di consulenza giuridica e rappresentanza legale ai richiedenti l’asilo. Nel quadro della procedura d’asilo ampliata beneficeranno d’ora in poi di un’indennità forfettaria della Confederazione per l’espletamento delle fasi rilevanti per la decisione sull’asilo.

Il 1° marzo 2019 entrerà in vigore la legge sull’asilo riveduta. In futuro la maggior parte delle domande d’asilo sarà trattata interamente nei centri federali della Confederazione nell’arco di 140 giorni al massimo. Per garantire procedure d’asilo celeri e corrette, sin dal primo giorno i richiedenti l’asilo avranno accesso a una consulenza giuridica e si vedranno assegnare una rappresentanza legale gratuite. Ove non sarà possibile emanare la decisione sull’asilo durante la permanenza nei centri della Confederazione, i richiedenti saranno ripartiti tra i Cantoni dove la loro domanda sarà oggetto di una procedura d’asilo ampliata.

In virtù della legge sull’asilo riveduta i richiedenti l’asilo oggetto di una procedura ampliata espletata in un Cantone possono beneficiare di una consulenza giuridica gratuita per le ulteriori fasi procedurali rilevanti per la decisione eventualmente necessarie. Anziché ai consultori giuridici cantonali ammessi o ai rappresentanti legali assegnati, i richiedenti l’asilo saranno liberi di rivolgersi ad altri fornitori di prestazioni consulenziali o di rappresentanza giuridica, tuttavia a proprie spese.

Sono considerate fasi procedurali con una rilevanza per la decisione le audizioni complementari sui motivi d’asilo, la concessione del diritto di essere sentiti e le istanze che contribuiscono in modo determinante alla costatazione dei fatti. I costi per un eventuale ricorso non sono coperti dalla SEM. Anche in futuro sarà il Tribunale amministrativo federale a decidere in merito all’assegnazione di una rappresentanza giuridica gratuita in caso di ricorso nel quadro della procedura ampliata.

Garanzia per l’adempimento a lungo termine dei compiti della consulenza giuridica

I consultori giuridici responsabili nei Cantoni sono stati designati nel quadro di una procedura di ammissione. L’ammissione presuppone che il consultorio garantisca l’adempimento a lungo termine dei compiti previsti dalla legge. Il consultorio deve inoltre disporre della necessaria conoscenza del diritto in materia di asilo e del diritto procedurale nonché di un’esperienza nella consulenza e rappresentanza legale di richiedenti l’asilo.

La procedura di ammissione è stata avviata il 17 luglio 2018. Le domande di accreditamento per tutti i Cantoni sono state sottoposte alla SEM entro la fine di agosto. Con i consultori giuridici che meglio rispondevano ai requisiti per la consulenza ai richiedenti l’asilo la SEM ha stipulato accordi sulle mansioni e sull’indennizzo forfettario. Sono stati ammessi consultori giuridici della Caritas e dell’Aiuto delle Chiese evangeliche della Svizzera (ACES) nonché di altri enti di pubblica utilità. Tutti fanno parte di una rete di consultori giuridici affermati nella consulenza ai richiedenti l’asilo nei Cantoni.

L’importo forfettario per la consulenza giuridica e la rappresentanza legale durante le fasi della procedura ampliata rilevanti per la decisione è stato fissato dalla SEM. Esso oscilla tra i 420 e i 455 franchi per richiedente l’asilo in funzione delle rispettive specificità cantonali e regionali – per esempio la distanza dal più vicino centro federale per l’asilo con funzione procedurale. La Confederazione non indennizza i consultori per prestazioni che esulano dalle fasi procedurali rilevanti per la decisione di prima istanza – per esempio la consulenza sulle opportunità della procedura dopo il deposito della domanda d’asilo.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 26.02.2019

Contatto

Informazione e comunicazione SEM
T
+41 58 465 78 44
Contatto