Programmi pilota «Pretirocinio d’integrazione» e «Apprendimento precoce della lingua»

Il Consiglio federale si prefigge un’integrazione professionale più rapida e durevole per i rifugiati riconosciuti e le persone ammesse provvisoriamente. A tal fine ha adottato a partire dal 2015 diverse misure. Dal 2018, il programma pilota «Apprendimento precoce della lingua», ad esempio, permette ogni anno a 800-1000 richiedenti l’asilo che si presume rimarranno a lungo in Svizzera di apprendere precocemente e in modo intensivo una lingua.

Nel quadro del programma pilota «Pretirocinio d’integrazione», avviato nell’agosto 2018, 800-1000 rifugiati e persone ammesse provvisoriamente vengono ogni anno preparati in modo mirato e orientato alla prassi a un tirocinio professionale.

Nella primavera del 2019 il Consiglio federale ha deciso, nel quadro del pacchetto di misure volte a promuovere il potenziale di manodopera già residente in Svizzera, di prolungare il programma pilota «Pretirocinio d’integrazione» fino al 2023/2024 e di estenderlo a giovani e giovani adulti al di fuori del settore dell’asilo, in particolare provenienti dall’UE/AELS e da Stati terzi.

Qui di seguito sono disponibili informazioni dettagliate e documentazione sui due programmi pilota nonché pertinenti comunicati stampa e rapporti.

Pretirocinio d’integrazione

Programma pilota "Pretirocinio d’integrazione"

Altri documenti

Apprendimento precoce della lingua

Programma pilota "Apprendimento precoce della lingua"

Sviluppo qualitativo del programma pilota "Apprendimento precoce della lingua" (concluso)

Link

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 17.02.2020