Programmi pilota «Pretirocinio d’integrazione» e «Apprendimento precoce della lingua»

Il Consiglio federale si prefigge un’integrazione professionale più rapida e durevole per i rifugiati riconosciuti e le persone ammesse provvisoriamente. A tal fine ha adottato a partire dal 2015 diverse misure. Dal 2018, il programma pilota «Apprendimento precoce della lingua», ad esempio, permette ogni anno a 800-1000 richiedenti l’asilo che si presume rimarranno a lungo in Svizzera di apprendere precocemente e in modo intensivo una lingua.

Nel quadro del programma pilota «Pretirocinio d’integrazione», avviato nell’agosto 2018, 800-1000 rifugiati e persone ammesse provvisoriamente vengono ogni anno preparati in modo mirato e orientato alla prassi a un tirocinio professionale.

Nella primavera del 2019 il Consiglio federale ha deciso, nel quadro del pacchetto di misure volte a promuovere il potenziale di manodopera già residente in Svizzera, di prolungare il programma pilota «Pretirocinio d’integrazione» fino al 2023/2024 e di estenderlo a giovani e giovani adulti al di fuori del settore dell’asilo, in particolare provenienti dall’UE/AELS e da Stati terzi.

Qui di seguito sono disponibili informazioni dettagliate e documentazione sui due programmi pilota nonché pertinenti comunicati stampa e rapporti.

Pretirocinio d’integrazione

Programma pilota "Pretirocinio d’integrazione"

Apprendimento precoce della lingua

Programma pilota "Apprendimento precoce della lingua"

Sviluppo qualitativo del programma pilota "Apprendimento precoce della lingua" (concluso)

Ultima modifica 01.05.2020

Inizio pagina