News

Comunicati (28.09.2018 - DFGP)

Il Consiglio federale fissa i contingenti per il 2019 dei lavoratori di Stati terzi e dei fornitori di servizi provenienti dall’UE/AELS

Anche nel 2019 l’imprenditoria svizzera deve poter reclutare la manodopera qualificata di cui ha bisogno. Nella seduta del 28 settembre 2018, il Consiglio federale ha adottato la pertinente revisione parziale dell’ordinanza sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa (OASA) revisione che entrerà in vigore il 1° gennaio 2019. Il contingente per i permessi di dimora (permessi B) aumenta di 1000 unità, mentre quello per i permessi di soggiorno di breve durata (permessi L) si riduce di 500 unità. Nel complesso, i contingenti per i lavoratori di Stati terzi e per i fornitori di servizi provenienti dall’UE/AELS ritornano pertanto ai livelli del 2014.

Comunicati (28.09.2018 - DFGP)

Dossier europeo: il Consiglio federale porta avanti i negoziati con l’UE nell’ambito del mandato attuale

Durante la seduta del 28 settembre 2018 il Consiglio federale ha stilato un nuovo bilancio sulla politica europea e ha deciso di portare avanti i negoziati sull’accordo istituzionale con l’Unione europea nell’ambito del mandato attuale. Il Governo desidera inoltre mantenere un dialogo con i partner sociali e i Cantoni e ha adottato il messaggio concernente il secondo contributo svizzero all’Unione europea allargata nonché il messaggio concernente la revisione della legge sull’asilo, che si inserisce nel medesimo contesto.

Comunicati (19.09.2018 - CFM)

Mostra "FUGGIRE"

Mostra temporanea al Museo di storia di Lucerna, 5 ottobre 2018 - 10 marzo 2019
Ogni giorno ci giungono nuove immagini di persone in fuga. La mostra "Fuggire" cerca di farci capire cosa significa veramente dover abbandonare casa, lavoro, famiglia e patria per arrivare in un luogo dove nessuno vi aspetta. I Paesi maggiormente colpiti sono quelli di provenienza o immediatamente vicini. "Fuggire" si interroga tuttavia anche sulle conseguenze per la Svizzera e per Lucerna. La mostra itinerante, che ha già riscontrato ampio successo in altre località svizzere, sarà ospite del Museo di storia di Lucerna dal 5 ottobre 2018 al 10 marzo 2019.

Comunicati (18.09.2018 - SEM)

Datori di lavoro disposti a impiegare rifugiati e persone ammesse provvisoriamente

Molti datori di lavoro in Svizzera sarebbero fondamentalmente disposti ad assumere rifugiati e persone ammesse provvisoriamente. Tuttavia non dispongono delle informazioni necessarie in merito alle condizioni di assunzione, temono di dover far fronte a un onere supplementare e nutrono qualche preoccupazione per quanto riguarda le qualifiche di queste persone. È quanto emerge dalle oltre 50 interviste con rappresentanti dell’economia condotte da Eduard Gnesa su incarico della Segreteria di Stato della migrazione (SEM). Gradualmente questi ostacoli dovranno ora essere abbattuti.

Comunicati (11.09.2018 - SEM)

Asilo: statistica dell’agosto 2018

In agosto sono state presentate in Svizzera 1193 domande d’asilo, ossia 181 in meno che nel mese precedente (-13,2%). Il numero di domande è diminuito del 29,4 per cento (-497) rispetto all’agosto dello scorso anno. Il numero di sbarchi sulle coste italiane è rimasto a livelli molto bassi (attorno alle 1550 persone). Il numero di sbarchi in Spagna è diminuito pur mantenendosi a livelli relativamente elevati (attorno alle 6000 persone). Tuttavia la Svizzera non costituisce la meta principale dei migranti che giungono in Europa (in Spagna, Italia o Grecia).

Comunicati (05.09.2018 - DFGP)

Agenda integrazione Svizzera: avvio della consultazione

I rifugiati e le persone ammesse provvisoriamente devono potersi integrare più rapidamente nel mondo del lavoro. A tal fine, nella primavera 2018 la Confederazione e i Cantoni hanno concordato un’agenda comune in materia (Agenda integrazione). Nella seduta del 5 settembre 2018 il Consiglio federale ha avviato la consultazione sulle necessarie modifiche di ordinanza e sull’indennizzo dei costi sostenuti dai Cantoni per i minorenni non accompagnati nel settore dell’asilo e dei rifugiati (MNA).

Comunicati (03.09.2018 - SEM)

Concluso il progetto pilota per l’esame dell’ammissione provvisoria di cittadini eritrei

Nel quadro di un progetto pilota la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha esaminato l’ammissione provvisoria di circa 250 persone provenienti dall’Eritrea. In molti di questi casi si può dare per acquisito che gli interessati abbiano già assolto il servizio obbligatorio. Conformemente alla nuova giurisprudenza afferente, il nove percento di queste ammissioni provvisorie può essere revocato. Entro la metà del 2019 la SEM esaminerà la situazione di altri 2800 cittadini eritrei e stabilirà se, per il momento, sono autorizzati a rimanere in Svizzera.

Comunicati (27.08.2018 - SEM)

La SEM aggiudica il mandato per il controllo degli accertamenti medici al rimpatrio

Il rinvio di stranieri nel Paese d’origine o in un Paese terzo è accompagnato da un team sanitario che valuta l’idoneità al trasporto degli interessati e assicura all’occorrenza una pertinente assistenza medica. Dall’ottobre 2018 queste prestazioni mediche saranno valutate saltuariamente. La SEM ha aggiudicato all’azienda di servizi zurighese JDMT Medical Services il mandato per il controlling.

Comunicati (24.08.2018 - SEM)

Centro federale d’asilo Svizzera centrale: la Confederazione avvia la procedura di approvazione dei piani

La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha incontrato ancora una volta i Governi cantonali della Svizzera centrale per discutere la futura ubicazione del centro federale d’asilo nella regione. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) avvierà a settembre la procedura di approvazione dei piani per la costruzione del nuovo centro sull’area di Wintersried a Svitto. In tal modo è garantito che la Svizzera centrale disporrà di un centro federale per le nuove procedure d’asilo velocizzate anche dopo la chiusura del centro provvisorio sul Glaubenberg. Parallelamente possono essere comunque esaminate eventuali ubicazioni alternative.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 14.01.2015