News

Comunicati (15.08.2018 - DFGP)

Legge federale sugli stranieri e la loro integrazione: incentivi per migliorare l’integrazione

Durante la seduta del 15 agosto 2018, il Consiglio federale ha approvato il secondo pacchetto di modifiche delle ordinanze facenti capo alla legge federale sugli stranieri e la loro integrazione (LStrI; finora legge federale sugli stranieri, LStr) e ne ha fissato l’entrata in vigore al 1° gennaio 2019. Le modifiche apportate puntano a rafforzare l’integrazione degli stranieri mediante incentivi e misure adeguate, ad esempio semplificando l’accesso al mercato del lavoro per rifugiati e persone ammesse provvisoriamente o prevedendo la possibilità di vincolare i permessi di dimora ad accordi d’integrazione.

Comunicati (13.08.2018 - SEM)

Asilo: statistiche di luglio 2018

A luglio sono state presentate in Svizzera 1374 domande d’asilo, ossia 320 in meno rispetto a 12 mesi prima (-18,9%) e 128 in più rispetto al mese precedente (+10,3%). I migranti arrivati in questo mese sulle coste italiane sono ancora molto pochi (2000 persone circa), mentre è aumentato il numero di sbarchi in Spagna (10 000 persone circa). Da diversi mesi, la Svizzera non è il primo Paese di destinazione per i migranti che entrano in Europa (indipendentemente dall’arrivo in Spagna, Italia o Grecia).

Comunicati (08.08.2018 - SEM)

Progetto pilota per l’integrazione nel mercato del lavoro agricolo di rifugiati: una buona preparazione e il collocamento regionale sono le prerogative per il successo

Un maggior numero di rifugiati e persone ammesse provvisoriamente potrebbero trovare un lavoro nell’agricoltura o svolgervi una formazione professionale, a condizione che progetti cantonali o regionali li preparino in modo mirato al lavoro nelle aziende e che siano a disposizione corsi di formazione adeguati. Inoltre, il tragitto per recarsi al lavoro dovrebbe essere relativamente breve. Sono questi gli esiti più importanti del progetto pilota “Lavorare nell’agricoltura” dell’Unione svizzera dei contadini e della Segreteria di Stato della migrazione. Alla fine dell’impiego la maggior parte delle aziende agricole coinvolte e dei partecipanti si è mostrata soddisfatta.

Comunicati (06.08.2018 - DFGP)

Partenariato migratorio tra Svizzera e Sri Lanka

Il 6 agosto 2018 la consigliera federale Simonetta Sommaruga e il ministro degli affari interni srilankese Seneviratne Bandara Nawinne hanno firmato a Colombo una dichiarazione d’intenti per istituire un partenariato migratorio. La Svizzera e lo Sri Lanka ribadiscono quindi la loro intenzione di incoraggiare e intensificare la cooperazione tra i due Paesi. La Svizzera ha già stipulato cinque partenariati migratori con altri Stati, quello con lo Sri Lanka è il primo con un Paese asiatico.

Comunicati (05.08.2018 - DFGP)

La consigliera federale Sommaruga per quattro giorni in visita di lavoro nello Sri Lanka

La consigliera federale Sommaruga, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), si trova nello Sri Lanka per una visita di lavoro di quattro giorni, finalizzata a intensificare la cooperazione tra i due Paesi. Coglierà inoltre l’occasione per farsi un’idea dell’impegno svizzero in svariati ambiti, quali la riconciliazione, l’elaborazione del passato e il rafforzamento dello Stato di diritto. Sono in programma anche la firma di una dichiarazione d’intenti per un partenariato migratorio e una serie di incontri con rappresentanti governativi, dell’opposizione e della società civile.

Comunicati (27.07.2018 - SEM)

Asilo: statistica del secondo trimestre 2018

Nel secondo trimestre 2018 sono state presentate in Svizzera 3769 domande d’asilo, ossia circa il 14 per cento in meno che nel medesimo periodo del 2017. In giugno 2018 sono state registrate 1246 nuove domande, il che rappresenta un calo del 23,7 per cento rispetto al giugno 2017. Nel quadro di misure urgenti, il 27 giugno scorso sono giunti in Svizzera 37 rifugiati riconosciuti dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (ACNUR), evacuati dalla Libia verso il Niger.

Comunicati (26.07.2018 - SEM)

Statistica degli stranieri per il primo semestre 2018

Nel primo semestre 2018 il saldo migratorio è nuovamente diminuito del 2,6 per cento rispetto all’anno precedente attestandosi a 24 866 persone. Alla fine di giugno 2018 vivevano in Svizzera 2 068 455 stranieri, il 68,4 per cento dei quali proveniva da Stati dell’UE/AELS.

Comunicati (17.07.2018 - SEM)

Prestazioni del soccorso d’emergenza per richiedenti l’asilo respinti: situazione nel 2017

Lo scorso anno 8022 richiedenti l’asilo respinti hanno beneficiato in Svizzera di prestazioni del soccorso d’emergenza in forma di alloggio, cibo, vestiti e cure mediche di base. La durata di fruizione media del soccorso d’emergenza è stata di 137 giorni. I costi sono ammontati a un totale di 56,9 milioni di franchi. Sia il numero di beneficiari sia i costi sono diminuiti. A Zurigo la fase pilota ha avuto effetti positivi anche per il soccorso d’emergenza. Le persone sottoposte a procedura velocizzata contestualmente alla fase pilota hanno usufruito molto più raramente del soccorso d’emergenza rispetto alle persone sottoposte a procedura regolare.

Comunicati (17.07.2018 - DFGP)

La Svizzera partecipa al Fondo europeo per la sicurezza interna

La Svizzera ratifica l’Accordo aggiuntivo sulla partecipazione al Fondo per la sicurezza interna (ISF Frontiere). Il nuovo strumento sostituisce il cosiddetto Fondo per le frontiere esterne nella gestione dei confini dello spazio Schengen. L’ISF Frontiere contribuisce a garantire controlli efficaci e quindi a migliorare la protezione delle frontiere esterne di Schengen. Si tratta di un importante strumento di solidarietà in quanto offre un sostegno agli Stati che, in ragione della loro posizione geografica, sono chiamati a sostenere costi ingenti per la protezione dei loro confini esterni. La Svizzera parteciperà al Fondo a partire dal 1° agosto 2018.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 14.01.2015