News

Comunicati (19.06.2019 - SEM)

Asilo: statistica del maggio 2019

Nel mese di maggio 2019 sono state presentate in Svizzera 1226 domande d’asilo, ossia 42 in meno rispetto al maggio 2018 (-3,3%) e 108 in più rispetto al mese di aprile 2019 (+9,7%).

Comunicati (11.06.2019 - SEM)

In futuro i richiedenti l’asilo minorenni non accompagnati saranno assistiti da specialisti in ambito socio-pedagogico

La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) attua un pacchetto di misure per garantire ai richiedenti l’asilo minorenni non accompagnati (RMNA) condizioni di alloggio e di assistenza consone alle esigenze del minore e all’età. In futuro in tutti i centri federali d’asilo con funzione procedurale i RMNA saranno assistiti da personale specializzato in ambito socio-pedagogico. Vengono così concretizzate le raccomandazioni dell’Università di scienze applicate di Zurigo (ZHAW, Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften), che ha accompagnato e valutato un progetto pilota svolto in questo ambito dalla SEM.

Comunicati (07.06.2019 - DFGP)

Il Consiglio federale dice No all’iniziativa per la limitazione

Nella seduta del 7 giugno 2019 il Consiglio federale ha adottato il messaggio sull’Iniziativa popolare "Per un’immigrazione moderata", in cui ribadisce la sua ferma opposizione alla cosiddetta iniziativa per la limitazione. La rinuncia alla libera circolazione delle persone con l’UE metterebbe a repentaglio i posti di lavoro in Svizzera. L’iniziativa accetta inoltre l’eventualità di un annullamento degli Accordi bilaterali I e quindi la fine della via bilaterale.

Comunicati (07.06.2019 - DFGP)

Opzioni d’intervento per evitare che i cittadini di Paesi terzi percepiscano l’aiuto sociale

Il Consiglio degli Stati ha incaricato il Consiglio federale di analizzare le possibilità a disposizione della Confederazione per limitare l’aiuto sociale ai cittadini di Paesi terzi. In linea di principio l’aiuto sociale è di competenza dei Cantoni e dei Comuni, tuttavia la Confederazione dispone di competenze generali per regolamentare il soggiorno che costituisce il presupposto per percepire tale aiuto. Nella seduta del 7 giugno 2019, il Consiglio federale ha adottato il rapporto sulle opzioni d’intervento.

Comunicati (04.06.2019 - SEM)

Nuova gara d’appalto per le prestazioni di sicurezza nei centri federali d’asilo

La Confederazione affida la sicurezza nei centri federali d’asilo e in parte anche nei dintorni degli stessi ad aziende di sicurezza private. Siccome i contratti in essere scadono alla fine dell’anno, la Segreteria di Stato della migrazione indice una nuova gara d’appalto per l’aggiudicazione di questo mandato da svolgere su tutto il territorio nazionale. La gara d’appalto è stata pubblicata in data odierna. Il termine di presentazione delle offerte scade il 25 luglio 2019.

Comunicati (29.05.2019 - DFGP)

Il Consiglio federale approva l’attuazione della strategia di reinsediamento

Il 30 novembre 2018 il Consiglio federale aveva preso la decisione di principio di continuare a partecipare al programma di reinsediamento dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR). Durante la seduta del 29 maggio 2019 ha adottato le modalità di attuazione della strategia di ammissione di gruppi di rifugiati riconosciuti e ha tra l’altro deciso di accogliere, negli anni 2020 e 2021, un massimo annuo di 800 rifugiati bisognosi di particolare protezione che si trovano in una situazione precaria nei Paesi di prima accoglienza.

Comunicati (29.05.2019 - DFGP)

Rapporto sulle attività svolte dalla Svizzera nel settore della politica migratoria estera 2018

Il 2018 è stato caratterizzato da una netta diminuzione della migrazione irregolare verso l’Europa. Il numero di domande d’asilo presentate in Svizzera non è mai stato così basso dal 2008. Occorre tuttavia ancora affrontare le sfide dovute a conflitti armati, violazioni dei diritti dell’uomo, persecuzioni e mancanza di opportunità economiche nelle regioni di origine più importanti. Il nesso strategico tra gli interessi della Svizzera in materia di migrazione e la cooperazione internazionale costituisce uno strumento essenziale per rispondere a tali sfide. La Svizzera prosegue il suo impegno a favore della protezione dei rifugiati e dei migranti in situazioni di vulnerabilità a livello bilaterale, regionale e multilaterale. È quanto afferma il Consiglio federale nel suo rapporto sulle attività svolte dalla Svizzera nel settore della politica migratoria estera 2018, adottato in occasione della seduta del 29 maggio 2019.

Comunicati (27.05.2019 - SEM)

Inizio promettente dei pretirocini d’integrazione per rifugiati e persone ammesse provvisoriamente

Da quasi un anno l’economia svizzera propone il "Programma pilota Pretirocinio d’integrazione" (PTI) nel quadro di una collaborazione su base partenariale con i Cantoni e la Confederazione. Con il programma ci si propone di migliorare l’integrazione professionale in Svizzera dei rifugiati e delle persone ammesse provvisoriamente. In visita presso l’azienda di tirocinio Hegg Spenglerei AG (lattoneria edile) a Münchenbuchsee (BE), la consigliera federale Karin Keller-Sutter e la consigliera di Stato bernese Christine Häsler hanno espresso il loro apprezzamento per i primi successi conseguiti grazie al programma, impostato sull’arco di quattro anni. Durante il primo anno circa 700 rifugiati e persone ammesse provvisoriamente hanno svolto un pretirocinio d’integrazione. Per il momento dodici associazioni settoriali e professionali partecipano al programma pilota.

Comunicati (20.05.2019 - SEM)

Aggiudicato il mandato per l’assicurazione delle cure medico-sanitarie dei richiedenti l’asilo nei centri federali per l’asilo

Dal 1° giugno 2019 la CSS garantirà l’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie per i richiedenti l’asilo e le persone tenute a lasciare il nostro Paese residenti nei centri federali per l’asilo (CFA) di tutta la Svizzera. Non essendo stata presentata nessuna offerta nel quadro della gara d’appalto pubblica, la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha intavolato pertinenti negoziati con la CSS Assicurazione cui ha poi assegnato il mandato.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 14.01.2015